14.6 C
Verona
14 Giugno 2024
Cronaca In evidenza ultimaora

Sanità, il Sacro Cuore di Negrar “raddoppia” la chirurgia robotica con l’entrata in funzione del robot Hugo

L’ospedale Sacro Cuore di Negrar “raddoppia” la chirurgia robotica con l’entrata in funzione in sala operatoria, dopo il Da Vinci, del robot Hugo, pensato per adattarsi ad ogni tipologia di intervento, oncologico e non. L’alta definizione delle immagini, unita agli innovativi dispositivi con cui il chirurgo manovra a distanza gli strumenti operatori consentono gesti chirurgici sempre più accurati e precisi. Questo aumenta l’efficacia dell’intervento, come l’asportazione di un tumore, e tutela allo stesso tempo le strutture vascolari e nervose importanti, riducendo così il rischio complicanze funzionali post operatorie.

La nuova piattaforma di chirurgia robotica è stata inaugurata questa mattina in occasione della Festa patronale dell’Irccs Sacro Cuore Don Calabria, che si è aperta con la Messa presieduta dal Vescovo di Verona, monsignor Domenico Pompili.

Un taglio del nastro “virtuale” in quanto non si è svolto in sala operatoria dove il robot è già operativo dal 19 marzo, giorno in cui è stato eseguito il primo intervento di chirurgia oncologica urologica dal dottor Stefano Cavalleri. La cerimonia, infatti, ha avuto luogo in una delle aree verdi della struttura e le caratteristiche di “the Hugo Robotic Assisted Surgery System” (Hugo RAS), sviluppato dalla multinazionale Medtronic, sono state illustrate attraverso un video proiettato su due maxi-schermi.

«L’attenzione all’innovazione tecnologica è da sempre una priorità di questo ospedale, convinti, su insegnamento del nostro Fondatore, che il paziente debba usufruire delle migliori metodologie diagnostiche e terapeutiche offerte dalla ricerca. E questo è possibile, citando ancora San Giovanni Calabria, se l’ospedale rimane all’altezza dei tempi anche dal punto di vista tecnologico”, ha sottolineato l’amministratore delegato, Claudio Cracco -. Nel 2023 sono stati effettuati 22.500 interventi, di cui circa 300 robotici. Con Hugo, disponendo di due robot, abbiamo l’opportunità di estendere a un maggior numero di casi l’utilizzo della chirurgia robotica con tutti i benefici per il paziente in termini di efficacia dell’intervento unita a una rapida ripresa e migliori esiti funzionali».

Condividi con:

Articoli Correlati

Primo Giornale in distribuzione nell’Est Veronese, qui sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Verona, tenta di entrare nella casa della compagna nonostante il divieto di avvicinamento: arrestato

massimo

Casaleone, torna il weekend della Festa della Birra

massimo

Ciclismo, il Giro d’Italia Under 23 nel Veronese con tappone sulle colline del Valpolicella

massimo

Meteo, ancora piogge fino alle 14 di giovedì poi arriverà l’estate

massimo

Monteforte d’Alpone, riconfermato il sindaco Costa con il 78,19% dei voti

massimo