26.7 C
Verona
17 Giugno 2024
Basso Veronese Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora

Santa Pasqua e Coronavirus, i sindaci veronesi chiedono a Conte di poter andare a messa in rappresentanza dei loro cittadini

Permettere in via straordinaria ai sindaci veronesi di partecipare alle celebrazioni liturgiche della Santa Messa nella domenica di Pasqua, in rappresentanza dell’intera cittadinanza. È questa la proposta inviata oggi da Flavio Pasini, sindaco di Nogara e presidente della Conferenza dei Sindaci dell’Ulss 9 Scaligera, e da Pietro Girardi, direttore generale dell’Azienda socio sanitaria veronese, al presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, e al Ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, per ricevere il benestare a procedere. Appello fatto tramite una missiva inviata al prefetto Donato Cafagna.

Un gesto di grande significato etico che vedrebbe i primi cittadini, con indosso la fusciacca tricolore, come rappresentanti dell’intera comunità della Provincia di Verona assistere alla messa nelle rispettive chiese del proprio territorio, nel rispetto delle previste norme e indicazioni a tutela della salute pubblica.

Condividi con:

Articoli Correlati

Legnago, accordo per il ballottaggio tra Longhi e Danieli dopo un mese di scontri

massimo

San Bonifacio, Soave incassa il sostegno di Fratelli d’Italia in vista del ballottaggio

massimo

Legnago, operazione contro il caporalato: due arrestati e 4 indagati

massimo

Primo Giornale in distribuzione nell’Est Veronese, qui sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Verona, tenta di entrare nella casa della compagna nonostante il divieto di avvicinamento: arrestato

massimo

Casaleone, torna il weekend della Festa della Birra

massimo