2.9 C
Verona
8 Febbraio 2023
Cronaca In evidenza ultimaora

Sommacampagna, Comune e Avviso Pubblico presentano un fumetto contro le mafie rivolto ai giovani

Una graphic novel che racconta, attraverso parole e immagini, le storie di 16 vite innocenti spezzate dalla violenza delle mafie. È il tema della presentazione organizzata, venerdì 29 aprile alle ore 21 in municipio di Sommacampagna in collaborazione con Avviso Pubblico. A dialogare con Valeria Scafetta, giornalista che si occupa da anni di mafia e antimafia, autrice del libro “Storie di vittime innocenti di Mafia” ci sarà Roberto Fasoli, membro della Commissione consultiva di Avviso Pubblico.

Al fumetto, linguaggio immediato e inclusivo per antonomasia, il compito di mantenere sempre alta, nei ragazzi, l’attenzione ai segnali di possibili infiltrazioni mafiose. Sommacampagna non è nuova a iniziative di promozione culturale nelle quali tematiche di fondamentale importanza sociale sono indagate attraverso le più svariate forme artistiche e letterarie, come ricorda l’assessora alla cultura, Eleonora Principe: «Lo scorso anno avevamo sensibilizzato i giovani ai rischi connessi al gioco d’azzardo e alla ludopatia attraverso una mostra di fumetti, ora affrontiamo il complesso tema delle mafie attraverso una graphic novel perché crediamo fortemente che il primo destinatario di questi eventi culturali debba essere il pubblico più giovane, al quale dobbiamo rivolgerci con un linguaggio appropriato, inclusivo e coinvolgente».

Cristina, Matteo, Marco, Mariangela, Antonio, Annalisa, Claudio sono alcuni dei nomi delle ragazze e dei ragazzi, protagonisti delle storie contenute nel libro, figli di famiglie senza alcun legame con le organizzazioni criminali, uccisi dalla furia omicida delle mafie e che non sempre hanno trovato giustizia. Grazie alla memoria di genitori, fratelli, amici, associazioni a loro dedicate, la narrazione affida agli studenti di oggi, primi destinatari del libro, l’impegno affinché non vengano mai dimenticati coetanei che avrebbero voluto crescere, studiare, amare esattamente come loro.

Presupposto indispensabile è la conoscenza del fenomeno mafioso, come sottolinea il vicesindaco Giandomenico Allegri: «Come amministrazione aderente ad Avviso Pubblico riteniamo sia necessario mantenere uno stato di vigilanza costante sui fenomeni di tipo mafioso che ci sono sul territorio ma che serva, al contempo, alimentare la comprensione del fenomeno nel tessuto sociale. Da qui la volontà di presentare questo libro che racconta storie di persone comuni, senza alcun coinvolgimento mafioso, che hanno pagato con il bene più caro, la vita».

La graphic novel “Storie di vittime innocenti di Mafia” edita da Becco Giallo, curata per Avviso Pubblico da Valeria Scafetta in collaborazione con Giulia Migneco, illustrazioni di Dorilys Giacchetto e Elleny, rientra tra i progetti di educazione alla legalità promossi dalla Regione del Veneto. Il convegno si potrà anche seguire in diretta dalla pagina Facebook del Comune di Sommacampagna.

Condividi con:

Articoli Correlati

Formazione, 2.000 studenti hanno partecipato all Giornata internazionale sulla sicurezza in internet 

massimo

Cattolica trasferisce attività in Piemonte e la Cgil attacca: «Generali mostra il suo vero volto mettendo a rischio 90 posti di lavoro alla Insurecom»

massimo

Formazione, presentato il Piano Operativo Regionale “Persi, dispersi e ritrovati: le politiche per i giovani”

massimo

Negrar, i Carabinieri pedinano uno spacciatore fino a Montebello (Vicenza) per arrestarlo

massimo

Verona, sbloccato a Roma dal Cipess il progetto del Filobus con 6,73 milioni di euro di contributo in più

massimo

Verona, Adiconsum ottiene dall’Arbitro Bancario Finanziario il rimborso di 4.200 euro truffati ad un cittadino tramite sms

massimo