12.1 C
Verona
2 Marzo 2024
Cronaca In evidenza ultimaora

Sommacampagna, i Carabinieri hanno spiegato agli studenti chi è bullo

La classe terza D della scuola “Anna Frank” di Lugagnano ha incontrato nella mattinata del 24 febbraio il Comandante della stazione dei Carabinieri di Sona-Sommacampagna, maresciallo Eddy Boscarato. Il progetto, promosso dal Comando Generale dei Carabinieri di Roma in sinergia con il Ministero dell’Istruzione e del Merito, si inquadra in un’azione, su scala nazionale, di prevenzione al bullismo-cyberbullismo e lotta all’uso di droghe e alcol tra le giovani generazioni.

Nel veronese, ogni anno, sono due le scuole individuate dal Comando Provinciale di Verona in accordo con i dirigenti scolastici interessati: una della scuola primaria e una della scuola secondaria. Nella giornata di giovedì 23 febbraio, infatti, lo stesso Boscarato è entrato in una quinta della scuola primaria Don Milani di Sommacampagna, riscontrando grande interesse e partecipazione da parte dei più piccoli, già molto attenti e informati su queste problematiche.

Gli stessi argomenti sono stati approfonditi il giorno dopo con gli adolescenti della classe terza della scuola media Anna Frank che hanno saputo ben descrivere queste devianze, grazie a varie progettualità già sviluppate dall’Istituto: “Sbulliamoci” in collaborazione con il Comune di Sona; “Lotta alle sostanze alteranti” coordinato dal Ser.D. di Verona e “Non troppo piccoli per parlare di alcol” proposto dall’ANASVENETO.

Il mantra ricorrente è stata la stigmatizzazione del bullo, definito una persona insicura, carente negli studi scolastici, incapace di rispettare le regole di una società democratica. Alla domanda come difendersi dal bullo, la raccomandazione fatta dal Comandante Boscarato, che vede sempre più ragazzi e ragazze cadere nelle maglie della giustizia minorile, è di non farsi intimidire ma soprattutto non assecondare il bullo con l’emulazione o l’omertà. Parlarne, confidarsi, interagire con familiari, insegnanti e amici è l’arma vincente per arginare una piaga sociale giovanile ormai dilagante.

Condividi con:

Articoli Correlati

Lavagno, il farmacista Vanzan candidato a sindaco unitario per il centrodestra

massimo

San Bonifacio, sorpreso in uno stabile abbandonato con della refurtiva, minaccia i Carabinieri con un coltello

massimo

Legnago, l’onorevole Maschio impone Longhi come candidato e il centrodestra si spacca

massimo

Isola della Scala, lettera aperta di Canazza al consiglio comunale: «Sulla piazza accogliamo all’unanimità la richiesta di un referendum»

massimo

Valeggio sul Mincio, piove in classe al Carnacina e gli studenti scioperano appoggiati da genitori e insegnanti

massimo

Verona, sorpreso mentre forza lo scuro di una casa spruzza spray al peperoncino sui carabinieri

massimo