24.5 C
Verona
16 Agosto 2022
Basso Veronese Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora

Sorgà, Guarda (Europa Verde): «Sulla discarica di car fluss la Regione non abbandoni i comuni»

«Non possiamo far ricadere sui comuni coinvolti le conseguenze di una decisione dal forte impatto ambientale. Spetta almeno alla Regione, con le proprie competenze in materia di rifiuti, muoversi alla ricerca di buone pratiche e sollecitare l’intervento del Governo per risolvere un problema che è nazionale e mondiale».

Lo afferma la consigliera regionale Cristina Guarda di Europa Verde che riprende il tema della discarica di car fluff progettata a Sorgà. «Il rischio di ritrovarsi nuove richieste di autorizzazioni per discariche di Car Fluff è ancora reale. Ecco perché è urgente dare seguito alla proposta di Europa Verde, accolta durante l’approvazione del Documento di economia e finanza regionale, e investire in ricerca a favore della gestione del materiale che deriva dalla frantumazione delle autovetture, detto car fluff. L’obiettivo riciclo completo delle auto è prioritario, perché oggi in Italia invece questo scarto finisce prevalentemente in discarica. Nel caso di Sorgà, essendo area agricola, l’impatto sarebbe devastante», afferma Guarda.

«Non a caso anche alcune amministrazioni comunali lombarde, che si trovano a poca distanza dalla discarica di Sorgà, si sono fatte sentire scrivendo una lettera al governatore Zaia per chiedere di bloccare il progetto rilevandone, con osservazioni taglienti, i rischi. Lo spirito di squadra fra Sorgà e i vicini mantovani ha fatto fare marcia indietro all’azienda proponente, per ora – conclude la consigliera regionale -. Non sprechiamo tempo: ora definiamo una strategia regionale sul car fluff, che deve salvaguardare i Comuni dalla solitudine».

 

Condividi con:

Articoli Correlati

Roverchiara, distrutta dalle fiamme parte della “Cereal Docks Organic”

massimo

Politiche 2022, il Pd candida come capolista alla Camera l’uscente Alessia Rotta

massimo

Politiche 2022, oggi le “Parlamentarie” 5 Stelle sui candidati: esclusa la veronese Businarolo

massimo

Verona, al “Mura Festival” appuntamento con le degustazioni di Slow Food

massimo

Ciclismo, Biondani (Autozai Petrucci Contri) quarto a Ceneda di Vittorio Veneto

massimo

Verona, Estravagario Teatro porta in scena “Un uomo, il pianoforte, il mare”

massimo