11.3 C
Verona
2 Marzo 2024
Cronaca In evidenza ultimaora

Suicidio in carcere, la Cgil: «Denunciato da tempo l’emergenza della casa circondariale di Montorio»

«È da tempo che denunciamo lo stato di emergenza del carcere di Montorio». Lo dice la FP CGIL attraverso il proprio delegato della Polizia Penitenziaria, dopo il suicidio in carcere di un detenuto.

«Ricordiamo che da circa un anno ormai gli atti di violenza e le aggressioni al personale di Polizia e ai sanitari che prestano servizio nella casa circondariale sono ricorrenti come ricorrenti sono le risse tra diverse fazioni di detenuti che hanno, peraltro in più occasioni, devastato parte dei reparti interni, rendendo di fatto parzialmente inagibili alcuni locali delle sezioni interne – afferma la nota della Cgil -. Un difficile clima interno alle sezioni che certamente non fa bene ai lavoratori, sempre sotto tensione, con elevati indici di stress psicofisico aggravato dalla carenza cronica di circa 70 unità di personale di Polizia Penitenziaria e da un’insufficiente presenza di personale medico, paramedico e specialistico dell’Area Sanità Penitenziaria con particolare riguardo al numero esiguo di ore destinate agli specialisti in Psichiatria e psicologia».

«Un clima che certamente non aiuta i soggetti detenuti più fragili tanto che con l’ultimo suicidio di ieri si è arrivati a 5 suicidi in 3 mesi appena. Numeri senza precedenti per la storia del carcere veronese ma ci risulta per l’intera nazione – dichiarano i sindacalisti -. Per tali motivi da tempo è stato proclamato lo stato di agitazione della Polizia penitenziaria e dal 23 gennaio abbiamo chiesto un urgente incontro con la Prefettura di Verona per discutere della sicurezza del personale e della necessità di creare un tavolo tecnico in Prefettura, dove confrontarsi con le figure apicali dell’Amministrazione Penitenziaria e della Sanità locale del Comune, per immediati adeguati provvedimenti. Purtroppo con grande stupore, ancora oggi siamo tristemente in attesa di essere convocati dalla Prefettura, nonostante la grave emergenza e la situazione allarmante senza precedenti del carcere di Montorio . Valuteremo sit-in ed altre forme di protesta nelle opportune sedi cittadine».

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, Progetto Fuoco chiude con 45mila operatori professionali nei padiglioni (+12% estero)

massimo

Lavagno, il farmacista Vanzan candidato a sindaco unitario per il centrodestra

massimo

San Bonifacio, sorpreso in uno stabile abbandonato con della refurtiva, minaccia i Carabinieri con un coltello

massimo

Legnago, l’onorevole Maschio impone Longhi come candidato e il centrodestra si spacca

massimo

Isola della Scala, lettera aperta di Canazza al consiglio comunale: «Sulla piazza accogliamo all’unanimità la richiesta di un referendum»

massimo

Valeggio sul Mincio, piove in classe al Carnacina e gli studenti scioperano appoggiati da genitori e insegnanti

massimo