2.9 C
Verona
5 Febbraio 2023
In evidenza Politica Politica ultimaora Verona città

Tosi: «Neanche Renzi avrebbe fatto quanto Salvini con la sua minoranza»

tosi-fiera02

«Mi candido a governatore del Veneto da uomo libero e lo faccio per vincere!». Con queste parole, il sindaco di Verona Flavio Tosi ha ufficialmente rotto gli indugi: correrà anche lui alle elezioni regionali, dopo essere stato espulso dalla Lega Nord con alle spalle 25 anni di militanza. L’annuncio è arrivato dal palco dell’Auditorium Fiere della sua città, di fronte ad una sala stracolma di sostenitori. Una decisione presa «per un fatto di dignità e coerenza personale».

Tosi si commuove parlando della sua storia personale e degli affetti che ha lasciato nella Lega. «Neanche Renzi avrebbe fatto ciò che ha fatto Salvini con la sua minoranza interna – attacca il sindaco, che critica pure la deriva che sta prendendo il suo ex partito -. La gente è stufa di promesse demagogiche: questo vale sia per l’euro che per la flat tax. In Italia se prima non si riduce la spesa pubblica, non si possono abbassare le tasse. Alla gente va detta la verità».

E a chi gli dice che con la sua discesa in campo danneggerà il governatore uscente Luca Zaia, consegnando il Veneto al centrosinistra, Tosi risponde così. “Non mi candido né per far vincere né per far perdere qualcuno, mi candido per arrivare primo».

Ma che campagna sarà quella del sindaco di Verona? Una campagna pragmatica e scarsa di annunci. «Il mio sarà un programma elettorale basato sul fare e non sul dire. Bisogna essere seri e concreti. Di certo non farò promesse che non potrò mantenere». Per quanto riguarda simboli, liste, alleanze, proposte, bisognerà attendere ancora un po’.

«È stata una corsa contro il tempo – ha spiegato Tosi, prima di lanciarsi in un lungo bagno di folla tra i sostenitori – definiremo tutto nelle prossime ore. Io parto da me stesso e dagli amici del centrodestra che condividono il mio percorso e che credono nella politica e in un’alternativa vera». (Mi.Buo.)

Condividi con:

Articoli Correlati

Monteforte d’Alpone, Ettore Prà, 17 anni, nominato da Mattarella “Alfiere della Repubblica”

massimo

Bardolino, oggi la Coppa Giulietta&Romeo tra il Garda e la Valpolicella

massimo

Verona, i sindacati sull’ennesimo morto sul lavoro: «Una strage che non si ferma»

massimo

Verona, la SuperBeton smantella l’impianto di via del Vegron. Bertiucco: «Vittoria dei cittadini di Montorio»

massimo

Verona, deserta l’asta per la Domus Mercatorum. Venduta Casa Bresciani a 3,3 milioni

massimo

Cerea, la Regione dà il via all’eliminazione di tre passaggi a livello con un progetto da 14 milioni

massimo