19.9 C
Verona
29 Settembre 2022
In evidenza Politica Politica Politica ultimaora Verona città

Tosi rifiuta il diktat di Salvini: «In Veneto decide la Liga»

 tosi-zaia

«In Veneto decide la Liga Veneta ed un suo commissariamento da Milano non si è mai visto e noi lo rifiutiamo». L’ala Tosiana del movimento ieri sera, a Padova nel consiglio nazionale (cioè Veneto) della Liga ha rispedito al mittente quanto deliberato dal federale nella riunione di lunedì in via Bellerio a Milano, formalizzando con il voto il no al commissario e la paternità veneta della scelta sulle liste per le regionali: 12 voti a favore e tre contrari. Uno dei tre è il segretario provinciale veronese della Lega Nord, Paolo Paternoster, ex fedelissimo di Tosi ora salviniano. Con Tosi che avverte: «Lo statuto della Lega Nord prevede che siano le realtà regionali a decidere su liste e alleanze e questo la Lega lo ha sempre fatto perchè è un partito fortemente autonomista. E quindi quello che faccio approvare dal consiglio nazionale è spiegare al consiglio federale che quel commissariamento per noi non è accettabile. Noi vogliamo un dietrofront dal consiglio federale che deve riconsiderare una scelta sbagliata. Se le regole vengono ristabilite, il problema è finito. Altrimenti…».

Condividi con:

Articoli Correlati

Poste Italiane, i cittadini di Legnago, S. Bonifacio, Pescantina coinvolti nel progetto “Etichetta la cassetta”

massimo

Legnago, lutto nel mondo politico e sindacale per la scomparsa di Rolando Vedovelli

massimo

Scuola&Alimentazione, lanciato dalla sede Enaip il concorso “La salute nel piatto”

massimo

Verona, perde il controllo dell’auto e finisce contro un Tir colpendone il serbatoio: illeso ma strada chiusa per 3 ore

massimo

Salute, aperte le prenotazioni per le seconde dosi booster dai 12 anni in sù

massimo

Associazioni, i 50 anni dei “Veronesi nel mondo” e la “Giornata dei veneti nel Mondo”

massimo