14.5 C
Verona
27 Settembre 2022
Cronaca In evidenza ultimaora

Traffico di droga, tre arresti e 11 chili di cocaina sequestrati tra Affi e Verona Nord

La Guardia di Finanza di Verona ha arrestato martedì 2 novembre tra i caselli autostradali di Affi e Verona Nord tre persone per traffico internazionale di droga e sequestrato oltre 11 chilogrammi di cocaina purissima, confezionata in dieci panetti del peso di oltre un chilo ciascuno.

In manette sono finiti tre cittadini albanesi, tutti incensurati e residenti in Albania, di età fra i 30 e i 40 anni, fermati dai militari del nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Verona dopo che le Fiamme Gialle li avevano intercettati a bordo di due auto lungo l’A22 del Brennero, tra Ala (Trento) e Affi. Ad insospettire i Finanzieri, in servizio di perlustrazione, il fatto di aver notato le due vetture, entrambe di grossa cilindrata, con targa tedesca e guidate da due giovani, procedere in direzione sud a velocità sostenuta, l’una davanti all’altra. Giunta allo svincolo del casello di Affi, una delle due auto, quella con a bordo due dei tre albanesi, ha impegnato all’improvviso la corsia di uscita autostradale, mentre l’altra proseguiva in direzione sud.

Ma gli uomini delle Fiamme Gialle, che nel frattempo avevano chiesto aiuto a una pattuglia della Polizia Stradale, hanno fermato entrambi i veicoli; il primo al casello autostradale di Affi, l’altro allo svincolo di Verona Nord.

Nel bagagliaio di una delle due auto, occultati in un doppiofondo, sono stati trovati dieci panetti di cocaina. I tre sono stati arrestati per traffico internazionale di stupefacenti e associati alla casa circondariale di Verona, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, che nelle scorse ore ha disposto la custodia cautelare in carcere. Si stima che la droga avrebbe potuto fruttare oltre un milione di euro.

«Ogni volta che si stronca un traffico di morte è un momento di grande soddisfazione perché chi opera ai danni delle nostre comunità, e soprattutto dei nostri giovani, deve essere fermato – ha commentato oggi il presidente della Regione, Luca Zaia -. A nome di tutti i veneti faccio un plauso per l’esito di questa operazione, che oltre ad aver portato al sequestro di un ingente quantitativo di stupefacenti destinato, purtroppo, al nostro territorio, restituisce alla giustizia gente senza scrupoli».

Condividi con:

Articoli Correlati

Trasporto, protesta della Rete degli studenti medi di Verona: «Bus strapieni, in ritardo e che lasciano a piedi gli abbonati»

massimo

Politiche 2022, eletti alla Camera anche Flavio Tosi (Fi) e Maddalena Morgante (FdI

massimo

Verona, scomparso l’ex Procuratore capo Mario Giulio Schinaia

massimo

Casaleone, torna nel fine settimana la storica “Sagra de Casaleon”

massimo

Politiche 2022, gli eletti nell’uninominale sono Fontana, Maschio e Tosato al Senato

massimo

VeronaFiere, domani il ministro Giorgetti ed il governatore Zaia inaugurano Marmomacc

massimo