0.3 C
Verona
3 Febbraio 2023
Cronaca In evidenza ultimaora

Tragedia di Rimini, salvi Nicolis e il medico Calvelli

incidente-rimini-18-aprile-2017-2

Sono il padre di Alessia, Alessandro Fabbri, 67 anni, cardiochirurgo; il manager in pensione Enrico Martinelli, 69 anni, di Villafranca; le altre due vittime della tragedia avvenuta ieri a Rimini davanti al porto. La terza é appunto notaio Alessia Fabbri, 38 anni, di Verona, già data per deceduta ieri sera alle 22, mentre rimane da accertare l’identità della quarta vittima. Salvi il fidanzato di Alessia, Luca Nicolis, direttore del ristorante “Bottega del Vino” di Verona,  ed il medico Carlo Calvelli, otorinolaringoiatra di Bussolengo.

La coppia, il padre di lei ed altri tre amici, tutti veronesi e tutti con patente della Scuola di nautica di Bussolengo ieri si sono schiantati con la barca a vela sugli scogli davanti al porto di Rimini. I sei erano partiti, stando alle prime ricostruzioni effettuate dagli inquirenti romagnoli, ancora lunedì mattina da Monfalcone dove avevano la barca a vela in ormeggio, un 12 metri di nome “Di Più”. Da qui si sono diretti, e questo è sicuro, il giorno di Pasquetta a Marina di Ravenna, costeggiando l’Adriatico. L’obiettivo era poi continuare fino a Trapani, ma ieri, alla volta di Rimini, il tempo che stava più peggiorando ha convinto i sei a cercare l’approdo. Anche perché sembra abbiano avuto anche dei problemi al motore della barca. Qualcosa, di sicuro, è andato storto durante la manovra di attracco al porto turistico, difeso all’esterno da un muraglione di scogli. Proprio contro uno di questi è finita per naufragare la barca a vela, all’altezza del Rock Island, intorno alle 16,45.

Immediatamente dalla Capitaneria di Porto sono scattate le operazioni di soccorso, anche perché pare che dalla barca fosse stato comunque lanciato un segnale di difficoltà. Si sono mobilitati i militari della Capitaneria di Porto con una motovedetta, insieme ai sommozzatori Vigili del Fuoco ed al personale del 118 con tre ambulanze e l’auto col medico a bordo. Subito, gli uomini della Marina sono riusciti a estrarre dalla barca semicapovolta uno dei sei occupanti, Luca Nicolis, mentre un secondo naufrago, Carlo Calvelli, è stato tratto in salvo in mare. Nicolis avrebbe cercato disperatamente di trattenere nella barca la compagna Alessia che però gli è statta strappata da un’onda improvvisa.

Condividi con:

Articoli Correlati

Ferrara del Monte Baldo, disperso in Vajo dell’Orsa recuperato ieri sera a tarda ora dai Vigili del fuoco

massimo

Borchia (segretario provinciale Lega): «Approvato il decreto sull’Autonomia. Giornata storica»

massimo

Pallavolo, da domenica al Palaferroli di S. Bonifacio l’Unione Volley si gioca il campionato in sette gare

massimo

Scuola&Formazione, boom di partecipanti a “Orientiamoci insieme” della Camera di Commercio di Verona

massimo

Terrazzo, dalla Regione 4 milioni per ridurre il rischio idrogeologico su due sponde dell’Adige

massimo

Verona, sette incidenti stradali in 24 ore tra guida in stato di ebrezza e due pedoni investiti

massimo