8.1 C
Verona
1 Febbraio 2023
Cronaca In evidenza ultimaora

Trasporto, Tosi spiega l’accordo che ha portato in Atv le Ferrovie Nord: «Un patto per crescere»

Toffali, Tosi, Gibelli

«Una scelta che, anzitutto, garantisce Atv e i suoi dipendenti, e allo stesso tempo rappresenta per Ferrovie Nord Milano il primo passo per ampliare il proprio raggio di azione». Ha iniziato da qui, il sindaco di Verona, Flavio Tosi, per spiegare i motivi che hanno portato all’accordo tra l’Azienda trasporti Verona e le Ferrovie Nord Milano che ha portato l’azienda Milanese controllata dalla Regione Lombardia ad acquisire il 50 per cento di Atv, messo all’asta dalla Provincia di Verona, per 21 milioni e mille euro.

«L’importante investimento da parte di Fnm su Verona e su Atv, insieme alla scelta di dare continuità alla governance aziendale, conferma la qualità del lavoro svolto dalla nostra azienda di trasporti, dalla sua dirigenza e dai dipendenti», ha continuato Tosi.  L’operazione è stata illustrata oggi in municipio a Verona, con presenti l’assessore alle aziende partecipate del Comune scaligero, Enrico Toffali, il presidente di Atv, Massimo Bettarello, ed il direttore generale Stefano Zaninelli, il vice presidente di Amt, Emanuele Tosi (il presidente Stefano Ederle ha votato contro al patto parasociale dell’accordo messo però in minoranza dai tre consiglieri tosiani); e per Ferrovie Nord Milano il presidente Andrea Gibelli con il direttore esecutivo Umberto Benezzoli e l’amministratore delegato di Fnma (società di autoservizi controllata al 100% da Fnm) Massimo Stoppini.

«L’interesse di Ferrovie Nord Milano, secondo gruppo italiano su gomma e rotaia, verso Atv, conferma la solidità dell’azienda veronese – ha aggiunto Toffali – che coglie un’importante occasione per accrescere la propria competitività e potenziare i propri servizi».

«Un accordo a tutela del territorio veronese e dei cittadini, dell’azienda e dei suoi lavoratori», ha assicurato il presidente Gibelli, che ha sottolineato come «la sostituzione del socio istituzionale Provincia con un’azienda di mercato, quotata in Borsa, ha come obiettivo il rafforzamento della compagine societaria».

Tra i vantaggi dell’operazione, Gibelli sottolinea quelli per gli utenti, «con il rinnovo della flotta dei mezzi di trasporto pubblici, tutti ecosostenibili, adeguati a raccogliere tutte le novità tecnologiche sul mercato».

Condividi con:

Articoli Correlati

Processo Pfas, studio professoressa Facchin coerente col reato di disastro ambientale

massimo

Verona, “Rossi Moto” nuova concessionaria ufficiale Suzuki per il Veronese

massimo

Calcio Serie D, il Legnago Salus offre il bus ai tifosi per la trasferta ad Adria

massimo

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Negrar, a Villa Albertini lo spettacolo dedicato ad Arpad Weisz calciatore e allenatore morto ad Auschwitz

massimo

Verona, blitz della Polizia locale con sgomberi, arresti e sequestro di droga

massimo