8 C
Verona
3 Febbraio 2023
Cronaca In evidenza ultimaora

Truffe, allarme dell’Adiconsum su venditori di rilevatori di gas a Verona e Bussolengo

truffanziani

Allarme venditori porta a porta di rilevatori di gas. Adiconsum Verona avvisa che alcuni venditori recentemente si sono presentati nel quartiere Navigatori di Verona e a Bussolengo per proporre ed illustrare le caratteristiche degli apparecchi di rilevamento gas. La vendita è ben congegnata: il venditore si presenta prevalentemente alla porta di persone anziane, fa leva sul rischio  di fughe di gas e sulla necessità di attuare un’adeguata prevenzione attraverso l’acquisto di un prodotto che viene addirittura prospettato come obbligatorio. Informazioni date in modo scorretto e non trasparente, come già deciso dall’Antitrust, che ha sanzionato tre imprese per complessivi 95 mila euro.

«La nostra Associazione – avverte Davide Cecchinato, presidente di Adiconsum Verona  –  si era occupata del caso già nel 2013 allorquando erano giunte numerose telefonate da parte di veronesi che chiedevano informazioni sul recesso da contratti stipulati a casa per l’acquisto di rilevatori di perdite di gas. A seguito delle segnalazioni, a gennaio 2014, l’Autorità Garante della concorrenza e del mercato si era espressa sulle pratiche commerciali messe in campo da alcune società. A maggio 2015 inoltre, su disposizione della Procura della Repubblica di Firenze, erano stati emessi decreti di perquisizione effettuate anche a Verona. Finivano così nei guai per truffa aggravata in concorso, il rappresentante legale e l’amministratore unico di una nota società milanese nonchè altri otto malfattori di origini albanese, macedone e italiana».

Adiconsum Verona ricorda che non vi è alcun obbligo d’acquisto. Non vi è nemmeno alcun obbligo di far entrare in casa i venditori di questi prodotti: sono semplicemente dei privati rappresentanti di imprese commerciali che non hanno alcun accordo con i Comuni e con i fornitori di gas. In caso di acquisto effettuato nella propria abitazione, è sempre possibile esercitare il diritto di recesso entro quattordici giorni dalla consegna del bene acquistato inviando una comunicazione all’indirizzo del venditore. Nel caso fosse stato pagato il prezzo d’acquisto, il venditore deve restituire la somma entro quattordici dal ricevimento della comunicazione di recesso.

Si ricorda che Fnp Cisl Verona in collaborazione con Adiconsum Verona, Carabinieri di Verona, Sesta Circoscrizione del Comune di Verona e Anteas Verona, organizza un incontro pubblico su come difendersi dalle truffe il giorno 23 settembre 2016 alle ore 16 al Centro Civico Tomasoli in Via L. Perini, 7 – Verona.

Condividi con:

Articoli Correlati

Trasporto pubblico, Atv annuncia nuovi tagli alle corse urbane per mancanza di autisti

massimo

Isola della Scala, progetto da 2 milioni di euro per riqualificare il parco e collegarlo agli impianti sportivi

massimo

Verona, torna l’appuntamento con “Il Ristorante tipico… d’Inverno”

massimo

Verona, night chiuso per prostituzione e due arrestati: trovati anche farmaci utilizzati per disfunzioni erettili

massimo

Montecchia di Crosara, senza patente scappa al controllo dei Carabinieri: arrestato dopo 15 minuti di fuga

massimo

Pressana, è un cinquantenne la vittima sul lavoro morto cadendo nella cisterna di un’azienda

massimo