22.1 C
Verona
16 Luglio 2024
Cronaca Cronaca Est Veronese In evidenza ultimaora

Ucciso in Venezuela Andrea Polo, fratello dell’ex sindaco di San Bonifacio

 

Polo Andrea

Andrea Polo, 63 anni, imprenditore veronese da anni stabilitosi in Venezuela con la famiglia, è stato ucciso lunedì mattina a San Cristòbal, la cittadina al confine con la Colombia dove abitava da decenni. L’uomo, imprenditore nel settore edile, è il fratello di Silvano Polo, ex sindaco di San Bonifacio. La famiglia era stata colpita a gennaio da un altro lutto: la morte del padre. Andrea Polo lascia la moglie Monica e tre figli.

Il suo assassinio ha i contorni dell’esecuzione di stampo criminale: da quanto scritto dalla stampa venezuelana, Polo era appena arrivato con la sua moto nel cantiere di un nuovo complesso che stava realizzando, ma avrebbe fatto appena in tempo a togliersi il casco che due uomini in sella a una moto gli si sono avvicinati. Uno è sceso e gli ha sparato un colpo di pistola al petto. Poi è risalito sulla due ruote, dove il complice lo stava aspettando e, insieme, sono fuggiti. Polo è stato subito soccorso dagli operai del cantiere che hanno dato l’allarme ai paramedici della Protezione civile Táchira, che si sono precipitati sul posto. Ma per il veronese, purtroppo, non c’era più nulla da fare. È spirato poco dopo.

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, donati dagli Alpini di Novaglie tapis roulant e cyclette al reparto Fibrosi cistica di Borgo Trento

massimo

Legnago, sul Salieri cala la scure dello spoil system Longhiano: una poltrona per Shahine?

massimo

San Bonifacio, Soave ha nominato la giunta: Turri è vicesindaco

massimo

Caso caporalato nel Basso Veronese, Mirandola (Uila): «Una macchia sulla produzione agricola veronese»

massimo

Caso di caporalato nella Bassa, la Cgil: «Caporali stranieri ma le aziende sono Veronesi»

massimo

Nuovo caso di caporalato nel Basso Veronese: 33 indiani sfruttati come schiavi nella campagne da due connazionali

massimo