6.3 C
Verona
29 Novembre 2022
Cronaca In evidenza ultimaora

Ulss 9, ai 576 medici di base 20 kit a testa per il tampone Covid

L’Ulss 9 Scaligera ha siglato nei giorni scorsi l’accordo con i Medici di Medicina Generale del territorio, come previsto dall’accordo firmato a livello nazionale e quindi dall’Ordinanza regionale del 31 ottobre, per l’effettuazione di tamponi per la rilevazione di infezioni da Covid-19 da parte dei medici di famiglia.

In questi giorni l’azienda socio sanitaria ha completato la distribuzione ai 576 medici di base della Provincia di Verona dei kit contenenti i primi 20 tamponi a testa per l’esecuzione dei test rapidi agli assistiti che manifestano sintomi riconducibili al virus Sars-Cov-2. Insieme ai test, sono stati inoltre distribuiti a tutti i medici i relativi Dispositivi di protezione individuale per permettere ai medici di effettuare i tamponi in sicurezza, come da indicazioni della Protezione Civile e del Commissario straordinario Arcuri.

«Nei prossimi giorni verranno distribuiti ai Medici di Medicina Generale ulteriori kit per l’esecuzione di test rapidi, a completamento della fornitura ministeriale. Verranno inoltre proseguite le forniture attraverso il canale regionale. I Medici di Medicina Generale non solo effettueranno il tampone, ma si occuperanno di rilasciare il certificato che attesta la negatività del paziente al termine della quarantena e di tracciare i contatti stretti», sottolinea la direzione dell’Ulss 9.

Condividi con:

Articoli Correlati

Cologna Veneta, vinto un premio da 20 mila euro al 10eLotto

massimo

Verona, sette persone all’ospedale, di cui 4 gravi, per un incidente tra più auto

massimo

Bovolone, 86enne investito da un’auto: è gravissimo

massimo

Verona, grazie ad Adiconsum recupera 4500 euro sottrattigli con una truffa bancaria via sms

massimo

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Nogara, al Teatro Comunale in scena “Come respirare. Storie di ordinaria violenza” sul tema della violenza di genere

massimo