lunedì , 10 agosto 2020

Home » Basso Veronese » Unilevr, nulla di fatto sui 75 esuberi nel vertice di oggi sindacati-azienda: rimane lo stato di agitazione

Unilevr, nulla di fatto sui 75 esuberi nel vertice di oggi sindacati-azienda: rimane lo stato di agitazione

giugno 5, 2019 7:33 pm Category: Basso Veronese, Economia, Economia, In evidenza, ultimaora Scrivi un commento A+ / A-

La fabbrica dell’Unilever a Sanguinetto

Nulla fi fatto tra sindacati e azienda nel corso dell’incontro svoltosi oggi, mercoledì 5 giugno, nella sede di Confindustria a Verona sui 75 esuberi annunciati giovedì nella fabbrica di Sanguinetto della multinazionale Unilever. «Abbiamo chiesto il ritiro del licenziamento collettivo e la revoca delle decisione di delocalizzare la produzione del dado Knorr in Portogallo – fanno sapere le segreterie territoriali di Fai-Cisl Flai-Cgil Uila-Uil –. L’azienda alle nostre richieste non ha fornito alcuna rassicurazione riguardo le prospettive dello stabilimento di Sanguinetto dal lato degli investimenti e tantomeno su l’arrivo di nuove produzioni».

«Riteniamo l’incontro del tutto insoddisfacente perché nessuna risposta è stata data alla richiesta di lavoratrici e lavoratori sul loro futuro a Sanguinetto – conclude il segretario Tolotti -. Date le condizioni, lo stato di agitazione proseguirà e verranno calendarizzate altre iniziative di protesta».

Unilevr, nulla di fatto sui 75 esuberi nel vertice di oggi sindacati-azienda: rimane lo stato di agitazione Reviewed by on . [caption id="attachment_20119" align="alignnone" width="300"] La fabbrica dell'Unilever a Sanguinetto[/caption] Nulla fi fatto tra sindacati e azienda nel corso [caption id="attachment_20119" align="alignnone" width="300"] La fabbrica dell'Unilever a Sanguinetto[/caption] Nulla fi fatto tra sindacati e azienda nel corso Rating: 0

Scrivi un commento

Devi essere logged in per scrivere un commento.

scroll to top
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com