domenica , 12 luglio 2020

Home » Cronaca » Università di Verona, presentato il nuovo anno accademico: piano di sostegno agli studenti da 11,6 milioni e 5 nuovi percorsi

Università di Verona, presentato il nuovo anno accademico: piano di sostegno agli studenti da 11,6 milioni e 5 nuovi percorsi

maggio 28, 2020 5:12 pm Category: Cronaca, In evidenza, ultimaora Scrivi un commento A+ / A-

Un piano di sostegno e aiuti agli studenti da 11 milioni e 600 mila euro ed il lancio di 5 nuovi percorsi accademici: due lauree magistrali in ambito informatico, due corsi di laurea di area economica nella sede di Vicenza e un corso di laurea in Tecniche ortopediche. Sono le principali novità dell’anno accademico 2020-2021 dell’Università di Verona, presentati oggi, giovedì 28 maggio, in videoconferenza dalla Sala Barbieri di Palazzo Giuliari, dalla prorettrice Donata Gottardi, insieme a Federico Schena, delegato alla Didattica, Marco Torsello, delegato al Diritto allo studio, orientamento, servizi agli studenti, mobilità internazionale degli studenti e Felice Gambin, delegato all’Internazionalizzazione. Presente anche Thomas Andreatti, presidente del Consiglio degli studenti.

In un momento di difficoltà, in cui tutti devono rimodulare la propria quotidianità, facendo i conti con l’emergenza sanitaria causata dal virus Covid-19, l’ateneo scaligero vuole essere al fianco delle sue future iscritte e iscritti e delle loro famiglie. Per questo, il bilancio che si utilizza sull’anno 2020 prevede due voci importanti per studentesse e studenti: il diritto allo studio e l’orientamento per un complessivo importo di 11.600.000 euro.

Per il prossimo anno accademico sono diverse le novità, sia nell’offerta formativa, che si arricchisce di nuovi corsi di studio, sia nelle modalità di erogazione della didattica, che seguirà un doppio binario, in presenza e online, per garantire la massima fruizione dei corsi, sia nel numero di posti disponibili, aumentando i corsi ad accesso libero, per andare incontro alle esigenze di studentesse e studenti.

Ampliare l’offerta formativa in raccordo con il territorio, rafforzando ulteriormente la connessione fra didattica e ricerca scientifica, anche in riferimento a nuovi profili professionali richiesti dal mercato del lavoro. Queste le linee guida che hanno dettato la nascita dei nuovi corsi di studio: due lauree magistrali in ambito informatico, due corsi di laurea di area economica nella sede di Vicenza e un corso di laurea in Tecniche ortopediche, abilitante alla professione sanitaria di tecnico ortopedico. A questi si aggiunge il corso di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e chirurgia interateneo, con sede all’università di Trento.

​Per meglio sintonizzare l’offerta formativa sulle richieste delle imprese e sulle tipicità del territorio, valorizzando pienamente il potenziale della sede di Vicenza diversificandola da quella di Verona, nascono i corsi di laurea in Economia e innovazione aziendale e in Economia, imprese e mercati internazionali​. Il primo relativo all’​innovazione aziendale, si focalizza in particolare su aspetti economico aziendali.

Il corso di laurea in Tecniche ortopediche preparerà invece tecnici ortopedici con competenze tecniche innovative e consentirà, allo stesso tempo, l’aggiornamento dei professionisti già inseriti nel contesto lavorativo ma privi del titolo di laurea. Unico nel suo genere, grazie al coinvolgimento e supporto delle parti sociali interessate, il percorso formativo sarà strutturato in indirizzi di approfondimento specifici, tra cui la disciplina posturometrica e le nuove tecniche di costruzione ortopedica con stampanti 3D.

I due nuovi corsi di laurea magistrale, afferenti al dipartimento di Informatica, entrambi erogati interamente in lingua inglese, rispondono alle specifiche esigenze del mercato del lavoro, che sempre di più è alla ricerca di figure professionali con competenze trasversali. Il corso in Data science ha l’obiettivo di formare figure professionali capaci di analizzare e trarre conoscenza dalla grande mole di dati che le aziende sempre più raccolgono.

Il corso in Computer Engineering for Robotics and Smart Industry, nato all’interno del progetto di Eccellenza finanziato dal ministero dell’Università e della Ricerca (MUR), integra percorsi formativi in robotica, sistemi ciberfisici ed IIoT applicati alla industria 4.0, e Smart Systems and Data Analytics. ​Si tratta di un nuovo percorso di formazione che unisce le competenze digitali a quelle dell’ingegneria industriale.

Dal prossimo anno accademico, aumenta il numero dei corsi ad accesso libero. Tornano ad essere senza numero programmato i corsi in Lettere, Filosofia, Beni culturali, Informatica, Bioinformatica, Matematica applicata, Scienze dei servizi giuridici e la laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza, così come i corsi di laurea magistrale in Economics and Data Analysis, Economia e legislazione di impresa, Marketing e comunicazione d’impresa e i corsi magistrali che si svolgono nella sede di Vicenza, International Economics and Business e Management e strategia d’impresa. Inoltre, per la maggior parte dei corsi che rimangono ad accesso programmato sono stati aumentati sensibilmente i posti a disposizione. Tutte le informazioni sono già disponibili sul sito www.univr.it.

Mentre qui trovate la registrazione integrale della conferenza

https://www.youtube.com/watch?v=PvfmkrLj-wU&feature=youtu.be.

Università di Verona, presentato il nuovo anno accademico: piano di sostegno agli studenti da 11,6 milioni e 5 nuovi percorsi Reviewed by on . Un piano di sostegno e aiuti agli studenti da 11 milioni e 600 mila euro ed il lancio di 5 nuovi percorsi accademici: due lauree magistrali in ambito informatic Un piano di sostegno e aiuti agli studenti da 11 milioni e 600 mila euro ed il lancio di 5 nuovi percorsi accademici: due lauree magistrali in ambito informatic Rating: 0

Scrivi un commento

Devi essere logged in per scrivere un commento.

scroll to top
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com