22.9 C
Verona
11 Agosto 2022
Cronaca In evidenza ultimaora

Vaccinazione antinfluenzale 2021-22, queste le indicazioni dell’Ulss 9 sulla campagna decollata ieri

È decollata da ieri, 2 novembre, la campagna di vaccinazione antinfluenzale 2021-22 in tutto il territorio regionale Veneto. Nell’ambito dell’Ulss 9 Scaligera è possibile sottoporsi alla vaccinazione antinfluenzale rivolgendosi al proprio medico di medicina generale e, per i bambini, al pediatra di libera scelta, che nei prossimi giorni organizzeranno le sedute vaccinali.

Insieme alla vaccinazione antinfluenzale, i medici di famiglia offriranno anche la vaccinazione anti-pneumococcica ai propri assistiti non ancora vaccinati aventi diritto. I due vaccini potranno essere somministrati nella stessa seduta. Il vaccino anti-pneumococco protegge nei confronti di polmonite, meningite e sepsi dovuta a questo batterio. Il vaccino conferisce una protezione duratura e può essere somministrato in qualunque periodo dell’anno.

Alcune categorie di persone potranno ricevere il vaccino antinfluenzale rivolgendosi agli ambulatori vaccinali del territorio, dove è possibile prenotarsi secondo le seguenti fasce di priorità: dal 2 al 19 novembre, bambini con patologie e bambini che ricevono la vaccinazione per la prima volta, i cui pediatri non hanno aderito alla campagna vaccinale; dal 22 novembre al 7 dicembre, tutti i bambini da 6 mesi a 14 anni non affetti da patologie; dal 9 dicembre fino a fine campagna, adulti che non sono riusciti, per motivazioni varie, a sottoporsi a vaccinazione presso il medico curante, da prenotare dall’inizio del mese di dicembre in base alla disponibilità di posti.

Negli ambulatori vaccinali potranno prenotarsi anche le persone che accompagnano bambini ad alto rischio di complicanze o di ricovero. Il vaccino antinfluenzale è stato distribuito anche a tutti i Centri Servizi per gli anziani non autosufficienti (vaccinazione degli ospiti e degli operatori) e alle strutture sanitarie private di ricovero (vaccinazione degli operatori).

L’Ulss 9 ricorda che, in base alle indicazioni fornite dal Ministero della Salute, sarà possibile effettuare insieme alla vaccinazione anti-influenzale anche la somministrazione del vaccino anti Covid-19, comprese le dosi addizionali e le dosi booster.

 

Condividi con:

Articoli Correlati

Contaminazione da Pfas, Cristina Guarda (EV): «Negli Usa sempre più pressioni per uno screening esteso»  

massimo

Aipo, fase di ispessimento delle olive

massimo

Finanza, “Banche Venete Riunite” chiude la semestrale con l’utile a 5,1 milioni. Iselle nuovo direttore generale

massimo

Politiche 2022, ““+Europa Verona”: «Calenda non rispetta i patti, per questo abbiamo rotto con lui»

massimo

S. Bonifacio, ventenne segregata per giorni in un capannone abbandonato: fugge e fa arrestare l’aguzzino

massimo

Trasporti, l’europarlamentare veronese Borchia (Lega) attacca sulle nuove restrizioni al traffico al Brennero

massimo