9.4 C
Verona
3 Marzo 2024
Cronaca In evidenza ultimaora

Vaccinazioni: l’Ulss 9 convoca a Bussolengo un anziano morto da 30 anni

«Gentile signora, egregio signore l’azienda Ulss 9 Scaligera la invita a sottoporsi a vaccinazione anti-Covid 19». Peccato che il nonno in questione sia deceduto da 30 anni. Lo fa sapere con ironia su Facebook l’ex consiglire regionale ed oggi assessore del Comune di Verona, Andrea Bassi.

Dopo le lettere di Zaia ai morti per Covid che erano ben vivi e vegeti, adesso è la volta delle convocazioni di defunti da parte della sanità veneta. La vicenda di oggi è accaduta a Bussolengo, dove i famigliari del signor Omero Bassi, scomparso nel 1991, hanno ricevuto la lettera che invitava il congiunto a presentarsi per la vaccinazione il 29 marzo.

«La campagna vaccinale italiana stavolta è davvero partita a spron battuto. Hanno persino convocato il mio caro nonno Omero, morto nel 1991 trent’anni fa!”, ha scritto su Facebook il nipote Andrea -. Che non sia il caso di dare una sistematina alle anagrafi, che dite?», ha concluso Bassi, denunciando un caso che non è isolato di convocazione di persona deceduta. Solo che stavolta l’hanno fatto grossa: il signor Omero, infatti, è del 1901 e oggi avrebbe 120 anni.

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, Progetto Fuoco chiude con 45mila operatori professionali nei padiglioni (+12% estero)

massimo

Lavagno, il farmacista Vanzan candidato a sindaco unitario per il centrodestra

massimo

San Bonifacio, sorpreso in uno stabile abbandonato con della refurtiva, minaccia i Carabinieri con un coltello

massimo

Legnago, l’onorevole Maschio impone Longhi come candidato e il centrodestra si spacca

massimo

Isola della Scala, lettera aperta di Canazza al consiglio comunale: «Sulla piazza accogliamo all’unanimità la richiesta di un referendum»

massimo

Valeggio sul Mincio, piove in classe al Carnacina e gli studenti scioperano appoggiati da genitori e insegnanti

massimo