28.3 C
Verona
11 Agosto 2022
Cronaca In evidenza ultimaora

Valeggio sul Mincio, Provincia al lavoro per togliere le auto dal Ponte Visconteo

La Provincia aggiornerà e valuterà le diverse ipotesi progettuali per spostare il traffico pesante dal Ponte Visconteo. La decisione segue l’incontro avvenuto nei giorni scorsi tra il presidente Manuel Scalzotto e il sindaco di Valeggio sul Mincio, Alessandro Gardoni.

Il manufatto storico, risalente alla fine del XIV secolo e di proprietà del Comune, è attraversato dalla strada provinciale 55 “Viscontea”, arteria di collegamento da e per il vicino territorio mantovano. Già nei primi anni duemila i due enti avevano redatto alcune ipotesi e tra queste l’adeguamento e l’utilizzo di una vicina strada comunale o la possibilità di costruire un nuovo ponte a monte di quello esistente, per poi collegarlo con un raccordo alla viabilità provinciale.

«È una struttura di grande valore storico e una delle più prestigiose porte d’ingresso al territorio veronese – afferma il presidente Scalzotto –. Riteniamo perciò doveroso riavviare un iter che ne garantisca una sempre maggiore tutela. Il ponte era uscito dalla programmazione della Provincia nel 2015, dopo la riforma Delrio. Penso che ora i tempi siano maturi per riprendere in mano un progetto risolutivo per la viabilità nell’ovest veronese».

«Trovare un’alternativa al Visconteo per il traffico veicolare e fare in modo che non sia semplicemente una strada ma che acquisisca la dignità di un monumento di grande pregio storico e architettonico è un obiettivo della nostra amministrazione – sottolinea il sindaco Gardoni -. Peraltro, un primo studio progettuale potrebbe permettere alla Provincia di partecipare ai futuri bandi previsti dai decreti del Mef per le realizzazioni di nuovi ponti dove quelli esistenti presentino limiti strutturali».

(Nella foto, da sinistra il sindaco Gardoni ed il presidente Scalzotto)

Condividi con:

Articoli Correlati

Legnago, uomo colpito dal virus “West Nile” causato dalla puntura di zanzara infetta

massimo

Rally, il legnaghese Strabello secondo in classe 4 al “Salsomaggiore Terme”

massimo

Contaminazione da Pfas, Cristina Guarda (EV): «Negli Usa sempre più pressioni per uno screening esteso»  

massimo

Aipo, fase di ispessimento delle olive

massimo

Finanza, “Banche Venete Riunite” chiude la semestrale con l’utile a 5,1 milioni. Iselle nuovo direttore generale

massimo

Politiche 2022, ““+Europa Verona”: «Calenda non rispetta i patti, per questo abbiamo rotto con lui»

massimo