20.4 C
Verona
28 Settembre 2022
Cronaca In evidenza ultimaora

Verona, 10 persone al Pronto Soccorso in pochi giorni per intossicazione da funghi

In questi giorni, numerosi utenti si sono rivolti al Pronto Soccorso di Borgo Trento per sintomi connessi ad ingestione di funghi raccolti. Il Centro Antiveleni di Verona ha preso in carico 7 persone afferite al Pronto Soccorso di Borgo Trento e altre 3 a quello di Negrar. Di questi, ben tre persone sono risultate positive alla ricerca dell’amanitina, potentissimo veleno presente in specie fungine quali l’Amanita falloide o la Lepiota. Questo veleno è mortale se l’intossicazione non viene prontamente trattata con una serie di farmaci, tra cui anche alcuni antidoti e sottoponendo il paziente ad una terapia pesante e lunga.

Nessuno di questi pazienti aveva fatto controllare da un Micologo esperto i funghi raccolti, errore da non sottovalutare e che può costare conseguenze anche molto gravi. Di concerto con l’Ispettorato Micologico dell’Ulss 9, il Centro Antiveleni di Verona e l’Azienda ospedaliera, raccomandano la massima cautela, specie in questo periodo. I funghi, se commestibili si possono mangiare con serenità, ma prima vanno fatti controllare da un esperto.

Condividi con:

Articoli Correlati

Bardolino, il paese del Garda diventa sempre più verde: 120 mila euro per parchi e nuovi alberi

massimo

Legnago, consegnato all’istituto Medici il libro sul sacrificio del generale Dalla Chiesa

massimo

Occupazione, le farmacie Veronesi cercano oltre 30 laureati da assumere

massimo

Isola della Scala, alla Fiera del Riso anche l’Iran nel salone internazionale “Taste of Earth”

massimo

Verona, convegno su “Violenza e potere nel linguaggio pubblico” in Università

massimo

Verona, manifestazione studentesca in piazza Bra contro la repressione in Iran

massimo