7.3 C
Verona
25 Febbraio 2024
In evidenza Spettacoli & cultura ultimaora

Verona, al Camploy l’esilarante “Santa Rita & The Spiders from Mars”

Giovedì 23 gennaio alle 20,45 al Teatro Camploy il geniale ed esilarante “Santa Rita & the spiders from Mars” di Marco Cavalcoli prosegue la nuova edizione di “L’Altro Teatro”, la rassegna del Comune di Verona, realizzata assieme al Circuito Multidisciplinare Arteven, dedicata ai linguaggi e ai temi del contemporaneo.

Marco Cavalcoli, l’istrionico attore teatrale emiliano accompagna il pubblico in maniera carismatica e irresistibile attraverso una rilettura di testi di David Bowie e Paolo Poli. Con originale abilità interpretativa da funambolo della parola e della mimica, solo sul palco, in giacca e cravatta. In eterodirezione riesce a rappresentare più personalità nel dialogo che ingaggia tra i lavori dei due grandi artisti lasciando lo spettatore magicamente sorpreso e coinvolto in un reading camaleontico ed esilarante.

Scritto e diretto dallo stesso Cavalcoli, “Santa Rita and the spiders from Mars” è un’intervista doppia, impossibile, tra due personalità multiformi e cangianti, apparentemente lontanissime ma in realtà profondamente affini. L’evocazione parte dalla prima apparizione televisiva di Bowie per proseguire con magistrali botta e risposta e montaggi di interviste storiche degli anni ’70, come quella con Dick Cavett e con Russell Harty, e finalmente giungere a Cavalcoli che legge gli aggettivi del dizionario dalla A alla Z perfettamente calzanti a entrambi gli artisti.

Condividi con:

Articoli Correlati

Colognola ai Colli, ricevuto dal prefetto il 14enne che ha salvato un uomo dall’infarto: «Andremo assieme al Bentegodi»

massimo

Torri del Benaco, via ai lavori del secondo lotto della Ciclovia del Garda

massimo

Soave, confermato dal Tci il riconoscimento di Bandiera arancione alla cittadina murata

massimo

Legnago, arrestato dopo una fuga spericolata inseguito dai Carabinieri

massimo

Castel d’Azzano, rinasce il circolo del Pd con segretaria Elena Tedeschi

massimo

Salute, all’ospedale di Negrar il simposio mondiale sui trattamenti radioterapici di ultra precisione tramite Unity

massimo