9.3 C
Verona
4 Dicembre 2022
In evidenza Spettacoli & cultura ultimaora

Verona, al Festival di Cinema Africano il film “Viaggiatori&Migranti: LIBERO”

Continuano le serate dedicate al cinema africano a Verona. Dopo il successo di lunedì, serata di inizio delle sei in programma la rassegna “Ma che estate 2021” prosegue le proiezioni fino a sabato 31 luglio, sempre nel parco dei Missionari Comboniani di vicolo Pozzo, alle 21,15.

Mercoledì 28 luglio il Festival di Cinema Africano di Verona propone un altro dei titoli della sezione dedicata al tema delle migrazioni, “Viaggiatori&Migranti: LIBERO”, di Michel Toesca. Presentato in proiezione speciale nella selezione ufficiale del 71° Festival di Cannes, il film-documentario racconta la storia di Cédric Herrou, un contadino della Val Roia, che da anni offre, con l’aiuto di volontari e conoscenti, ospitalità ai migranti bloccati dalle istituzioni francesi sul confine italiano denunciandone il dramma. Herrou, per questi ragazzi è un eroe, da anni offre quel che ha, sfida con coraggio le politiche che sente ingiuste. Per questo va a processo, per favoreggiamento della migrazione clandestina. Osservando senza filtri questa situazione drammatica, Libero denuncia, o meglio, urla ai quattro venti l’urgenza di un intervento da parte delle istituzioni.

Libero ha ricevuto il premio della Giuria dei giornalisti e giornaliste della rivista Nigrizia composta da Elio Boscaini, Simona Cella e Jessica Cugini, con la seguente motivazione: «Per averci ricordato che la politica inizia da noi, dai nostri gesti quotidiani. Per averci raccontato quel che accade al confine italofrancese attraverso la figura di Cédric Herrou, un contadino che mette a disposizione quel che ha per aiutare i migranti ad attraversare la frontiera. Per aver mostrato che è possibile una moderna Resistenza, una partigianeria che mette in pratica il passaggio del Vangelo che recita “Ero straniero e mi avete accolto”». Ospiti della serata padre Filippo Ivardi, direttore di Nigrizia e Giulio Saturni, presidente di “One Bridge To Idomeni”.

Condividi con:

Articoli Correlati

Sanità, domani sera su Report un’inchiesta sulla situazione di ospedali e pronto soccorsi in Veneto

massimo

Verona, lutto nel mondo agricolo e sindacale per la scomparsa di Laura Ferrin

massimo

Rinnovabili, Borchia (Lega): «Pericolo dipendenza tecnologica da Cina, ora creare filiera fotovoltaico in Europa»

massimo

Verona, camionista muore in un incidente tra Tir sulla strada dell’Alpo

massimo

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Morte di Rebellin, il ricordo di Zaia: «Il ciclismo veneto perde una figura storica, esempio di atleta e di uomo»

massimo