20.3 C
Verona
23 Maggio 2024
In evidenza Spettacoli & cultura Spettacoli & cultura ultimaora Verona città

Verona, al Teatro della Scala a villa Modena va in scena “Molto Piacere”

La compagnia Teatro Impiria continua la rassegna di teatro estivo coorganizzata con l’Associazione Veronauti al Teatro della Scala nello splendido giardino di Villa Modena a Verona, zona Porta Vescovo (via Zamboni 24) portando in scena venerdì 16 e sabato 17 luglio alle 21 lo spettacolo “Molto Piacere”.

Una commedia graffiante e divertente che sgretolerà ogni volta la certezza, dove quattro adulti arriveranno a comportarsi peggio dei bambini con Laura Murari, Simonetta Marini, Michele Matrella, Michele Vigilante su adattamento e regia di Andrea Castelletti
. Una commedia tragica e comica, graffiante e divertente, che sgretolerà ogni vostra certezza e che ha già visto oltre 100 repliche in tutt’Italia, prima del Covid.

Due coppie di genitori, i cui figli hanno litigato, si incontrano per risolvere la cosa tra persone civili. Ma dagli iniziali convenevoli e buoni proponimenti, gli adulti arriveranno a comportarsi peggio dei bambini, degenerando in situazioni assurde e ridicole. Lo spettacolo prende liberamente spunto iniziale da un film di Ròman Polànski, per poi evolversi secondo una drammaturgia originale di gruppo attingendo da svariati testi, libri e film. Solo 70 posti a sedere con prenotazione obbligatoria: https://modusverona.it/percorso/teatro-della-scala/.

Condividi con:

Articoli Correlati

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Valpolicella, approvato il bilancio del Consorzio di tutela della Doc: 3,8 milioni di fatturato

massimo

Verona, domenica a Villa Buri la “Festa dei Popoli” con tema “In cammino per la pace”

massimo

Polato (FdI): «L’Europa sia unita contro l’eccessiva capacità cinese. Rischio da Pechino di dazi al vino europeo»

massimo

Verona, incontro sull’Autonomia differenziata con Paolo Borchia e il ministro Calderoli

massimo

San Bonifacio, alzato il ponte della Motta per far passare l’Alpone in piena

massimo