8.6 C
Verona
4 Dicembre 2022
In evidenza Manifestazioni ultimaora

Verona, al via “Wood Experience”, Salone Internazionale dedicato al mondo delle costruzioni e dell’industria del legno

Apre oggi a VeronaFiere “Wood Experience, il Salone Internazionale dedicato al mondo delle costruzioni e dell’industria del legno, dalle tecnologie all’arredo, all’edilizia sostenibile, organizzato da Piemmeti, società di Veronafiere specializzata in manifestazioni B2B.

Una manifestazione che unisce l’esposizione delle ultime novità tecnologiche, dalle stufe a pellet alle case costruite in legno, alla ricerca ed al confronto con convegni e presentazioni di studi. A partire dall’appuntamento di oggi alle 11,30 che vedrà la presentazione del “Manifesto per il legno: risorsa per una crescita sostenibile”.

«La risorsa legno è stata, per ora, in gran parte sottovalutata nel dibattito globale che riguarda la necessità di una transizione ecologica che consenta di decarbonizzare il sistema energetico e produttivo del nostro pianeta – spiega Raul Barbieri, direttore generale di Piemmeti -. Una mancanza di rappresentatività alla quale l’intera filiera del legno vuole porre rimedio nella consapevolezza della necessità di tutelare e promuovere la biodiversità attraverso una gestione forestale sostenibile. Con questa premessa, nel corso di Wood Experience, manifestazione di riferimento che si svolge alla Fiera di Verona dal 27 al 30 ottobre 2021, verrà presentato da associazioni di categoria, aziende e istituzioni, delle filiere legno-edilizia, legno-arredo e legno-energia il «Manifesto per il Legno».

All’incontro partecipano Maurizio Danese, presidente Veronafiere; Ado Rebuli, presidente Piemmeti Spa; Franco Laner, professore dell’IUAV di Venezia; Annalisa Paniz, direttrice generale dell’AIEL, Associazione italiana energie agroforestali; Alessandro Tosato, presidente di Lignum, Consorzio di tutela del Mobile di Verona.

Wood Experience (https://wood-experience.com), in programma fino al 30 ottobre in Fiera a Verona, racchiude tutta filiera del legno, dal bosco al prodotto finito, passando per costruzioni, mobili, segherie, progettazione software e energia dal legno.

«Questa rassegna è il luogo ideale in cui i protagonisti del comparto possono ritrovarsi, confrontarsi, avviare nuove relazioni e occasioni di business, in presenza e in tutta sicurezza. Ma in cui possono soprattutto tracciare il futuro del legno italiano, tra innovazione e nuovi modelli di sviluppo sostenibile», sottolinea Barbieri.

Wood Experience, infatti, si propone in un format a misura per le rinnovate esigenze di business, sicurezza e internazionalità. Con le sue 100 aziende espositrici, tra le quali leader mondiali dei comparti dell’edilizia e dell’arredamento, e sviluppata su un’area di oltre 15.000 metri quadrati, è l’unica manifestazione in Italia a riunire tutta la filiera del legno. Una proposta che parte dal bosco e dalla segheria, ha il suo core-business nelle macchine per la lavorazione del legno, per arrivare alla finitura, il trattamento e alle lavorazioni di complemento. Ma che può vantare anche

un prestigioso programma scientifico, approfondite discussioni, seminari e conferenze di formazione professionale.

Questo, con l’industria del legno italiana che si conferma in questi mesi come uno dei comparti più dinamici del Paese. Vera eccellenza del Made in Italy, con una forte propensione all’export, il comparto è pronto a cogliere la sfida della ripresa economica scommettendo su nuove direttrici di sviluppo: investimenti in tecnologie 4.0 e nel digitale, ma anche accelerazione della transizione ecologica verso produzioni sempre più green.

«Un settore che sta ripartendo a ritmi sostenuti, con ottime performance in termini di volume d’affari ed export di prodotti finiti. La filiera del legno italiana è di fronte a grandi sfide e grandi opportunità – dichiara Barbieri -. E Wood Experience, nata dall’esperienza di Legno&Edilzia che ha rappresentato per 20 anni il punto di riferimento per il comparto, è il luogo ideale per intrecciare occasioni di business».

A completare la filiera del legno si aggiunge Biomass Days, un’area espositiva e convegnistica dedicata al calore dal legno, realizzata in collaborazione con Aiel, l’Associazione italiana energie agroforestali. Un’area con workshop quotidiani e la presenza di 15 aziende leader del settore a testimoniare che quella dal legno è la prima fonte di energia rinnovabile in Italia, spesso considerata, a torto, dannosa e inquinante: scalda senza riscaldare il pianeta, abbatte l’inquinamento dell’aria fino all’80% e difende e valorizza i boschi.

Condividi con:

Articoli Correlati

Sanità, domani sera su Report un’inchiesta sulla situazione di ospedali e pronto soccorsi in Veneto

massimo

Verona, lutto nel mondo agricolo e sindacale per la scomparsa di Laura Ferrin

massimo

Rinnovabili, Borchia (Lega): «Pericolo dipendenza tecnologica da Cina, ora creare filiera fotovoltaico in Europa»

massimo

Verona, camionista muore in un incidente tra Tir sulla strada dell’Alpo

massimo

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Morte di Rebellin, il ricordo di Zaia: «Il ciclismo veneto perde una figura storica, esempio di atleta e di uomo»

massimo