0.3 C
Verona
29 Gennaio 2023
Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora Verona città

Verona allagata, il presidente della Regione firma la dichiarazione di stato di crisi, l’ennesima

Il presidente del Veneto, Luca Zaia, ha firmato ieri sera la dichiarazione dello stato di crisi per il Comune di Verona e altri comuni del Veronese, colpiti oggi dal maltempo che ha causato danni a infrastrutture e opere pubbliche, imprese industriali e agricole e causato danni ai privati.

È l’ennesima dichiarazione di stato di crisi firmata da Zaia in questi anni di governo, dall’alluvione nell’Est Veronese e Vicentino di primi anni 2000 allagamento di Venezia, alla tempesta Vaja e così via. Segnali che in Veneto qualcosa non funziona più nel sistema di deflusso delle acque, nella prevenzione attraverso la pulizia di canali, scoli e caditoie, nel controllo della salute degli alberi che vivono con noi.

Ben quindi lo stato di crisi per chiedere fondi al Governo e dare soccorso a chi ha subito pesanti danni. Ma qui serve un grande piano di riprogettazione della difesa idraulica del territorio. Altrimenti, continueranno gli uragani e i danni a città e paesi.

Condividi con:

Articoli Correlati

Innovazione, i marmisti veronesi sposano l’intelligenza artificiale nel segno di risparmio energetico e sostenibilità

massimo

Verona, l’uomo morto oggi in un incidente è un 72enne investito dalla sua auto

massimo

Soave, in municipio apre il Poliambulatorio di servizi alla persona  

massimo

Verona, 50enne perde la vita investito e schiacciato da un’auto

massimo

Casaleone, da stasera si celebra con due weekend di degustazioni ed eventi il Radicchio rosso

massimo

Viabilità, dalle 20 di stasera la Tangenziale Nord torna tutta a due corsie

massimo