19.5 C
Verona
14 Agosto 2022
In evidenza Spettacoli & cultura ultimaora

Verona, aperta da ieri in Gran Guardia la mostra “Settimo Paradiso”

granguardia

È stata inaugurata sabato 9 gennaio, alle 16, in Gran Guardia la mostra personale del pittore Enrico Ganassi “Settimo Paradiso – 23 varchi verso la luce”, patrocinata dal Comune e promossa con il sostegno delle aziende Elettric 80 e Bema. L’esposizione, che resterà aperta ad ingresso gratuito fino al 24 gennaio dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 15 alle 20,30, è inaugurata dal consigliere incaricato alla cultura Antonia Pavesi, presenti l’artista Enrico Ganassi e Bianca Maria Bonazzi di Elettric 80.

L’esposizione, frutto di oltre tre anni di lavoro dell’artista Enrico Ganassi, è un omaggio a Verona dove Dante, accolto da Cangrande della Scala, compose buona parte della terza Cantica della Divina Commedia.  L’allestimento, a cura di Nadia Guidetti, ripercorre idealmente il cammino dell’anima dal peccato alla redenzione e si articola in due diverse tappe: una, che riprende virtualmente la precedente mostra di Ganassi “Divino Inferno” (Firenze, Palagio di Parte Guelfa, 2014), l’altra che immette nella dimensione della beatitudine celeste, dove l’anima cerca di raggiungere la luce, ma non dimentica mai del tutto le umane passioni, che vengono plasticamente evocate in alcune delle tele esposte. Nel corso dell’inaugurazione prevista anche la lettura di un canto del Paradiso da parte di Fabiola Ganassi.

Condividi con:

Articoli Correlati

Olivicoltura, video dell’Aipo: olive entrate nella fase di inolizione

massimo

Sanità, la Cgil denuncia: «La diagnostica biologica del Centro trasfusionale di Bussolengo spostata a Borgo Roma»

massimo

Verona, al “Mura Festival” il reggae dei “Niu Tennici in Roots of San Bernardin”

massimo

Zaia ricorda Augusto Salvadori: «Un veneziano innamorato fino in fondo della sua città»

massimo

San Giovanni Ilarione, arrestato il 61enne: era tornato a casa pistola in pugno

massimo

San Giovanni Ilarione, il pensionato che ha sparato all’ex moglie senza colpirla è in fuga armato

massimo