8 C
Verona
7 Dicembre 2022
In evidenza Spettacoli & cultura ultimaora

Verona, apre domani al pubblico a Palazzo Maffei la casa-museo di Carlon

Domani apre a Verona la casa-museo “Palazzo Maffei” grazie alla sensibilità per la cultura e l’arte del padrone di casa, l’imprenditore Luigi Carlon. È dalla sua passione che è nato un museo con oltre 350 opere, tra cui quasi 200 dipinti (da Magritte a Picasso, Casorati, Morandi, Afro, Manzoni, Fontana, De Dominicis), una ventina di sculture, disegni e una selezione di oggetti d’arte applicata contenuti nello splendido Palazzo Maffei, il più importante e affascinante edificio seicentesco di Verona, restaurato per l’occasione.

«Con questo progetto ho voluto condividere con la città la mia passione e Palazzo Maffei diventa così una dimora aperta ai cittadini ed ai turisti che visitano Verona», ha sintetizzato Carlon presentando ieri la sua casa-museo. Palazzo Maffei, quinta suggestiva di piazza Erbe, diventa un museo aperto al pubblico dove ammirare la “Collezione Carlon”, su progetto architettonico dello studio Baldessari e Baldessari e da un’idea museografica di Gabriella Belli, con contributi scientifici di Valerio Terraroli e Enrico Guzzo. Una raccolta d’arte che spazia dalla fine del Trecento a oggi, che parte dalla casa privata, dove si trovano esposte nel piano nobile del palazzo pezzi d’arte antica, quindi una raccolta del territorio scaligero con opere tra gli altri di Altichiero e Liberale da Verona, Nicolò Giolfino, Jacopo Ligozzi,  Giambettino Cignaroli, contrapposti alla modernità di dipinti come quelli di Andy Warhol. Da qui si apre poi una vera galleria dedicata al Novecento e all’arte contemporanea, dove spiccano capolavori del Futurismo e della Metafisica con artisti del XX secolo che vanno da Boccioni a Severini, da Balla a Braque, da Picasso a de Chirico e molti altri.

Una collezione che Carlon, 80 anni portati alla grande, iniziò quando ancora, ventenne, si stava laureando a Ca’ Foscari a Venezia, e lavorava in banca prima di diventare l’imprenditore fondatore della “Index”, azienda di rivestimenti impermeabilizzanti.

Condividi con:

Articoli Correlati

Cerea, con la moto contro un’auto: un ferito grave a San Vito

massimo

S.Bonifacio, l’ex ospedale passerà al Comune che darò all’Ulss il terreno per la Casa della Comunità

massimo

Legnago, oltre 80 imprenditori alla serata organizzata dall’europarlamentare Borchia sule politiche Ue per l’energia

massimo

Verona, incidente tra due auto in corso Cavour con un ferito grave

massimo

Sona, finisce con l’auto contro un albero: è in gravi condizioni

massimo

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco