22.6 C
Verona
23 Maggio 2024
Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora Verona città

Verona, Bertucco (Sinistra) attacca sulla vicenda delle case Azzolini all’Agec: «Investimento infruttuoso»

«Un’Agec carica di debiti e che dovrà rimandare gli investimenti previsti anche per l’operazione infruttuosa delle case Azzolini. Con l’emergenza abitativa che a Verona resta alta». Lo denuncia il consigliere comunale Michele Bertucco, spiegando che «oggi i vertici Agec vengono in commissione per spiegare che l’acquisto delle case Azzolini, impostogli dal Comune di Veorna, che non ha sborsato un euro e presentato in pompa magna come l’affare del secolo dall’assessore Bianchini con il benestare del presidente Ascione, costringerà a rinviare di anni una parte cospicua, fino al 50%, degli investimenti immobiliari previsti dal piano di sviluppo triennale e anche una parte degli investimenti degli altri settori in cui l’azienda è operativa – spiega Bertucco -. Questo perché ai 9 milioni del prezzo di acquisto, si dovranno aggiungere altri 9 milioni e più per sistemare i nuovi immobili acquistati. Significa un nuovo, pesante mutuo che si affiancherà alla storica zavorra del mutuo delle farmacie. Significa, inoltre, che per i prossimi anni Agec potrà riattare meno case e di conseguenza soddisfare meno domande. Meno rispetto alla crescita continua della domanda di alloggi. È inoltre grave leggere dalla relazione che tale acquisto non frutterà all’azienda nulla di più di quanto Agec già percepiva come gestore per conto dell’Inps».

«Riconosciamo l’esigenza di dare una sicurezza ai 160 inquilini che già abitano le case Azzolini, ma non si parli di “affare” o di azienda che “corre” come ha fatto la sciocca propaganda dell’amministrazione, che all’operazione non ha dato alcun contributo. Per tanti alloggi salvati ce ne saranno altrettanti che non verranno recuperati, mentre l’emergenza abitativa in città resta sempre molto grande – conclude il consigliere comunale di Verona e Sinistra in Comune -. L’acquisto delle Case Azzolini rappresenta l’ennesima palla al piede di una azienda che da sempre è ruota di scorta di una politica che non guarda al domani».

Condividi con:

Articoli Correlati

Meteo, nuovo allarme per forti piogge su tutto il Veneto dal pomeriggio a domani

massimo

Verona, convegno per i 60 anni dalla morte dell’archeologo Francesco Zorzi, primo direttore del Fioroni

massimo

Legnago, l’amministrazione uscente nomina il nuovo consiglio di amministrazione di Fondazione Fioroni

massimo

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Valpolicella, approvato il bilancio del Consorzio di tutela della Doc: 3,8 milioni di fatturato

massimo

Verona, domenica a Villa Buri la “Festa dei Popoli” con tema “In cammino per la pace”

massimo