9.3 C
Verona
4 Dicembre 2022
Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora Verona città

Verona, Bertucco (Sinistra): «Continuano gli assembramenti all’ingresso della Casa di Giulietta»

«Il 17 dicembre scorso il sindaco Sboarina aveva dichiarato “finiti i problemi di sicurezza e decoro” alla casa di Giulietta. Eppure, a distanza di due settimane, continuano gli assembramenti davanti all’ingresso del cortile con centinaia di persone in coda lungo via Cappello nell’ambito di una situazione sanitaria in cui i numeri giornalieri dei contagi hanno polverizzato ogni precedente record».

Lo denuncia Michele Bertucco, consigliere comunale di Verona e Sinistra in Comune, che spiega: «Il nuovo sistema di prenotazioni, chiamato a tagliare le lunghe code che finora sono state soltanto incanalate attraverso le colonnine segna percorso, non entrerà in vigore prima di febbraio 2022, dovendo superare alcuni ben noti, nonché previsti, passaggi amministrazioni obbligatori, tra cui il parere della Sovrintendenza. Nel frattempo migliaia di cittadini, turisti e residenti, ogni giorno restano esposti ad una condizione di forte rischio sanitario».

«Anziché farsi prendere dalla solita sterile “annuncite”, Sboarina avrebbe dovuto e potuto pensare ad una misura ponte che, nelle more della riorganizzazione, limitasse code e assembramenti lungo la via – conclude Bertucco -. L’amministrazione ha avuto 5 anni di tempo per riprogettare la fruibilità del sito, ma è stata incapace di costruire una proposta condivisa e oggi si ritrova a propagandare come risolutiva l’ennesima misura tampone la cui efficacia è ancora tutta da dimostrare».

 

Condividi con:

Articoli Correlati

Sanità, domani sera su Report un’inchiesta sulla situazione di ospedali e pronto soccorsi in Veneto

massimo

Verona, lutto nel mondo agricolo e sindacale per la scomparsa di Laura Ferrin

massimo

Rinnovabili, Borchia (Lega): «Pericolo dipendenza tecnologica da Cina, ora creare filiera fotovoltaico in Europa»

massimo

Verona, camionista muore in un incidente tra Tir sulla strada dell’Alpo

massimo

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Morte di Rebellin, il ricordo di Zaia: «Il ciclismo veneto perde una figura storica, esempio di atleta e di uomo»

massimo