19.9 C
Verona
29 Settembre 2022
Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora Verona città

Verona, Bertucco (Sinistra): «Il Comune sposti al 30 settembre la prima rata Imu»

«L’amministrazione comunale di Verona sporti al 30 settembre il pagamento della prima rata dell’Imposta municipale unica». Lo chiede oggi Michele Bertucco, consigliere comunale di Verona e Sinistra in Comune, dichiarando: «Diversamente dal governatore Zaia, noi comuni mortali siamo sprovvisti di sfera di cristallo per dire se l’emergenza sanitaria finirà davvero entro il 31 marzo. Ciò che vediamo sono famiglie e imprese ancora in grave difficoltà verso le quali la politica istituzionale deve usare i massimi accorgimenti possibili. Pertanto chiediamo che sul pagamento della prima rata Imu ci sia uno slittamento al 30 settembre».

«La stessa misura era stata adottata anche l’anno scorso, e visto che non comporta alcun onere a carico del Comune, ci auguriamo possa essere ripetuta anche quest’anno. La proposta si aggiunge alle altre due che come Verona e Sinistra in Comune avanziamo da qualche mese, purtroppo inascoltati da parte del sindaco Sboarina – dice Bertucco -. La prima riguarda l’ampliamento della fascia di esenzione dell’addizionale comunale Irpef, da 10 mila a 15 mila euro di reddito Isee. La seconda, sulla quale il Sindaco ha detto di no, riguarda invece la redistribuzione di parte degli utili di Agsm-Aim a favore di famiglie e imprese in difficoltà».

Condividi con:

Articoli Correlati

Legnago, lutto nel mondo politico e sindacale per la scomparsa di Rolando Vedovelli

massimo

Scuola&Alimentazione, lanciato dalla sede Enaip il concorso “La salute nel piatto”

massimo

Verona, perde il controllo dell’auto e finisce contro un Tir colpendone il serbatoio: illeso ma strada chiusa per 3 ore

massimo

Salute, aperte le prenotazioni per le seconde dosi booster dai 12 anni in sù

massimo

Associazioni, i 50 anni dei “Veronesi nel mondo” e la “Giornata dei veneti nel Mondo”

massimo

Bardolino, il paese del Garda diventa sempre più verde: 120 mila euro per parchi e nuovi alberi

massimo