13.8 C
Verona
23 Maggio 2024
Cronaca In evidenza ultimaora

Verona, Bertucco (Sinistra) sul progetto del nuovo stadio: «Revocare il pubblico interesse»

«Il progetto del nuovo stadio è un fantasma e a settembre chiederò un consiglio comunale straordinario per la revoca del pubblico interesse». Lo annuncia Michele Bertucco, consigliere comunale di Verona e Sinistra in Comune, affermando: «Il Bentegodi continua ad essere oggetto di interventi di adeguamento mentre del progetto di nuovo stadio “Nuova Arena di Verona” non si sa più nulla. Al di là che l’amministrazione affermi di mantenere vivi i contatti con il Credito Sportivo, con la crisi sanitaria ed economica il piano economico-finanziario, già gravemente zoppicante, è ora da considerarsi carta straccia, tutt’al più buono per la propaganda elettorale delle prossime comunali del 2022».

Ad oggi infatti non c’è stato da parte dei proponenti nessuno degli aumenti di capitale promessi, e non è mai stato presentato nessun documento per avviare l’iter del progetto.

«Il Sindaco, che nel dicembre 2019 aveva forzato la mano al Consiglio comunale per approvare in fretta e furia la dichiarazione di pubblica utilità, ha fatto l’ennesimo clamoroso buco nell’acqua – conclude Bertucco -. Al termine della pausa estiva, appena il consiglio comunale ritornerà attivo, chiederò la convocazione di un consiglio straordinario nel quale mettere ai voti la mia mozione per la revoca della pubblica utilità, già depositata presso la segreteria del consiglio nel giugno 2020».

Condividi con:

Articoli Correlati

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Valpolicella, approvato il bilancio del Consorzio di tutela della Doc: 3,8 milioni di fatturato

massimo

Verona, domenica a Villa Buri la “Festa dei Popoli” con tema “In cammino per la pace”

massimo

Polato (FdI): «L’Europa sia unita contro l’eccessiva capacità cinese. Rischio da Pechino di dazi al vino europeo»

massimo

Verona, incontro sull’Autonomia differenziata con Paolo Borchia e il ministro Calderoli

massimo

San Bonifacio, alzato il ponte della Motta per far passare l’Alpone in piena

massimo