22.1 C
Verona
18 Agosto 2022
Cronaca In evidenza ultimaora

Verona, Bertucco va in Procura: «Agsm mi ha negato la documentazione relativa agli incarichi di advisory conferiti per il Piano di aggregazione con Aim e A2A»

«Agsm mi ha negato la possibilità di visionare e avere copia, nei termini previsti dal Regolamento del Comune di Verona, della documentazione relativa agli incarichi di advisory conferiti in relazione al Piano di aggregazione con Aim e A2A. Ritengo si tratti di un fatto grave che sottoporrò alla Procura della Repubblica di Verona con un esposto ipotizzando l’omissione di atti di ufficio».

Ad annunciare la denuncia alla Procura è Michele Bertucco, consigliere comunale di Verona e Sinistra in Comune, che spiega: «La mia domanda di accesso agli atti risale al 12 maggio. La segreteria del consiglio comunale mi informa che dopo un primo sollecito, da parte della segreteria stessa datato 19 maggio, Agsm aveva assicurato che avrebbe rilasciato le carte entro il 20 giugno. Ad oggi, però, 13 luglio, ciò non è ancora accaduto. A,nzi, Agsm risulta aver ignorato anche un secondo sollecito della segreteria del consiglio comunale, datato 25 giugno. Con comunicazione odierna il dirigente e il presidente del consiglio comunale mi hanno dunque rappresentato l’impossibilità di ricevere risposta alla mia richiesta, dichiarando Agsm inadempiente».

Da qui, la decisione di ricorrere alla giustizia: «Ritengo che questo comportamento di Agsm, e non è la prima volta, violi i diritti dei consiglieri comunali. È assurdo e inconcepibile che non si riesca ad ottenere informazioni su una azienda partecipata e posseduta al 100% dal Comune di Verona – dice Bertucco -. Vale sottolineare che oggetto della richiesta non era documentazione sensibile riguardante la strategia industriale dell’azienda ma incarichi, dunque contratti, siglati con società di consulenza. Va in primo luogo verificata la veridicità delle voci secondo le quali le consulenze pagate per predisporre l’aggregazione, ormai sfumata, tra Agsm e Aim e A2A, sarebbero costate la bellezza di 700 mila euro. In secondo luogo ritengo doveroso poter sapere quali siano stati i termini del mandato conferito alle società di consulenza incaricate dai vertici di Agsm. Ritengo tale informazione essenziale per esercitare il diritto di controllo e verifica che esercito come minoranza».

Condividi con:

Articoli Correlati

Calcio&Media, Cantina di Soave in Serie A col Monza di Berlusconi

massimo

Sona, a fuoco allevamento di polli: nube di fumo visibile da Verona

massimo

S. Giovanni Lupatoto, 51enne di San Pietro di Morubio si capotta con l’auto in Transpolesana

massimo

Ciclismo, il Team Autozai Petrucci Contri ingaggia Lorenzo Cordioli e Tommaso Zandonà

massimo

Rivoli Veronese, è un 71enne di Trento il ciclista deceduto dopo essere stato investito da un furgone

massimo

Politiche 2022, tra i papabili candidati della Lega anche la ceretana Lara Fadini

massimo