30.5 C
Verona
10 Agosto 2022
Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora Verona città

Verona, crea scompiglio in uno studio medico e aggredisce gli agenti: arrestato

È entrato all’interno di uno studio medico creando il panico e spaventando i presenti, tanto da costringere alcuni dipendenti a rinchiudersi all’interno dei propri uffici per paura di subire atti di violenza. È accaduto ieri, intorno alle 16,30 a Verona in via Monfalcone. Sul posto, a seguito della segnalazione giunta al 113, sono subito arrivati gli agenti delle Volanti, che hanno individuato la persona segnalata, M.L. 43enne veronese, già noto alle forze dell’ordine, che dopo aver creato scompiglio all’interno dello studio medico, era uscito in strada e stava infastidendo e spaventando i passanti, urlando, sbracciandosi ed impedendone il libero transito.

Invitato dagli operatori a contenere i modi, per tutta risposta l’uomo ha tentato di eludere il controllo, spintonando con forza gli agenti e colpendoli con calci e pugni. Il 43enne ha continuato a mantenere una condotta aggressiva anche all’interno della Questura, dove ha tentato di sottrarsi agli accertamenti sulla sua identità, spintonando gli operatori e colpendo con calci e pugni le pareti degli uffici.

Tale comportamento sconsiderato è costato a M.L. l’arresto per resistenza a Pubblico Ufficiale. All’esito del giudizio direttissimo che si è svolto in mattinata, il giudice ha convalidato l’arresto e disposto l’obbligo di presentazione giornaliera alla Polizia giudiziaria.

Condividi con:

Articoli Correlati

Contaminazione da Pfas, Cristina Guarda (EV): «Negli Usa sempre più pressioni per uno screening esteso»  

massimo

Aipo, fase di ispessimento delle olive

massimo

Finanza, “Banche Venete Riunite” chiude la semestrale con l’utile a 5,1 milioni. Iselle nuovo direttore generale

massimo

Politiche 2022, ““+Europa Verona”: «Calenda non rispetta i patti, per questo abbiamo rotto con lui»

massimo

S. Bonifacio, ventenne segregata per giorni in un capannone abbandonato: fugge e fa arrestare l’aguzzino

massimo

Trasporti, l’europarlamentare veronese Borchia (Lega) attacca sulle nuove restrizioni al traffico al Brennero

massimo