25.9 C
Verona
14 Aprile 2024
Cronaca In evidenza ultimaora

Verona, domani edili e metalmeccanici di Cgil e Uil in sciopero per i colleghi morti a Firenze

Domani, 21 febbraio, edili e metalmeccanici di Cgil e Uil partecipano allo sciopero nazionale di due ore a fine turno proclamato dalle organizzazioni confederali nazionali in risposta alla strage di 5 operai accaduta venerdì scorso, 16 febbraio, nel cantiere per la costruzione di un supermercato Esselunga a Firenze. Inoltre, alle ore 17, di concerto con la Camera del Lavoro Cgil Verona e Uil Verona, si terrà un presidio davanti alla Prefettura di Verona.

«Questo non è più il tempo del cordoglio, è tempo che ciascuno si assuma le proprie responsabilità. La verità sulla strage di Firenze è che da dopo la deregolamentazione della normativa sugli appalti è diventato molto complicato risalire la catena dei subappalti che caratterizza i cantieri, tanto da rendere difficile sapere quali e quante ditte stanno operando e quali e quanti lavoratori stanno impiegando. E diventa praticamente impossibile assicurare la qualità del lavoro con l’applicazione dei contratti corretti, la formazione dovuta, il rispetto della normativa sulla sicurezza e la salute, salari adeguati – dicono i rappresentanti sindacali di Fiom, Uilm, Fillea, Feneal, le categorie sindacali di metalmeccanici e lavoratori edili di Cgil e Uil Verona -. Il Governo, le imprese con le loro associazioni di rappresentanza, le istituzioni: chiamiamo tutti in causa affinché venga ripristinato un minimo di decenza e civiltà del lavoro. Con la patente a punti probabilmente quelle aziende non avrebbero potuto mettere piede in quel cantiere come in qualsiasi altro appalto simile. Con una congruità su tempi e modi di esecuzione ci sarebbe un limite allo sfruttamento del lavoro, evitando i ritmi massacranti che invece sembravano caratterizzare la situazione di Firenze. Con l’obbligo della timbratura si saprebbe sempre chi e quanto tempo lavora in un cantiere. Verona è maglia nera di infortuni mortali in una regione che a sua volta è ai vertici delle classifiche infortunistiche: ogni singola tragedia è la tragedia di tutte e di tutti».

Condividi con:

Articoli Correlati

Europee, Borchia (Lega): «Onorato per candidatura, viaggio continua con serietà, idee, presenza territorio»

massimo

Ciclismo, Magagnotti regala la prima vittoria stagionale al team Autozai Contri

massimo

Verona, domani apre il 56° Vinitaly con 4 mila cantine presenti in fiera

massimo

San Bonifacio, è Antonio Verona il candidato a sindaco della Lista Provoli

massimo

Verona, ampia partecipazione al presidio in piazza Cittadella per lo sciopero dei settori privati

massimo

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco