9.4 C
Verona
3 Marzo 2024
In evidenza Manifestazioni ultimaora

Verona, domani Zaia inaugura “Motor Bike Expo”, salone internazionale del motociclista

Sarà il presente della Regione Veneto, Luca Zaia, ad inaugurare domani, 19 gennaio 2024, alle 11 a VeronaFiere Motor Bike Expo 2024. Il salone internazionale del motociclista, che, in coincidenza con i 30 anni di attività fieristica dei suoi ideatori (Paola Somma e Francesco Agnoletto), propone un’edizione particolarmente ricca di contenuti e capace di accogliere realmente tutto l’universo delle due ruote. Ben 100.000 metri quadrati di esposizione, 700 espositori distribuiti in 7 padiglioni, 6 aree esterne che ospiteranno gare, spettacoli, esibizioni e che vedranno protagonista soprattutto il pubblico, un programma con circa 150 appuntamenti, eventi, incontri. Tre giorni per dare il via alla stagione dei motociclisti, da venerdì 19 a domenica 21 gennaio 2024, nel quartiere fieristico di Verona.

MBE 2024 apre un anno che, per il settore economico-industriale italiano della moto, parte con grande slancio. Il 2023 si è chiuso infatti con oltre 337.000 veicoli immatricolati, confermando l’Italia al primo posto in Europa e con un volume di vendite che non si registrava addirittura dal 2010. Il risultato fa segnare un +15,7% rispetto ad un già positivo 2022. Il comparto degli scooter è quello che ha messo a segno il maggior incremento, +20,64%, 173.543 veicoli targati, nel confronto con l’anno precedente; seguono le moto, con una crescita del 14,88% e 145.405 mezzi immatricolati. In frenata invece i ciclomotori e il settore delle due ruote elettriche, quest’ultimo penalizzato anche della fine degli incentivi. La “regina” del mercato 2023 è la Benelli TRK 502, con oltre 4.000 esemplari immatricolati.

Motor Bike Expo è frutto dell’esperienza di Paola Somma e Francesco Agnoletto, ideatori del salone e organizzatori insieme a Veronafiere, che con lungimiranza e ambizione hanno creato qualcosa di importante per i motociclisti. L’idea di organizzare un appuntamento invernale dedicato al mondo delle due ruote, partendo da una nicchia di settore, quella delle moto personalizzate, è del 1993. Nel 1995 vede la luce il primo “Chopper & Custom Show”, un evento pionieristico che ha sancito l’inizio di un’epoca. 65 espositori, 2 padiglioni per un totale di 7.500 mq, 18.000 presenze, sono i numeri della prima edizione. Ne susseguono ben 14, sempre a Padova, Chopper & Custom Show fino al 2000, poi Bike Expo fino al 2008, in costante crescita. Nel 2009 Somma e Agnoletto, lavorando instancabilmente, organizzano a Verona un evento di caratura internazionale, Motor Bike Expo, in grado di attrarre i maggiori player del settore. Dopo trent’anni, la riuscita della manifestazione è lampante, con un incremento di numeri sotto tutti i punti di vista: gli espositori da 65 sono diventati 720, i padiglioni da 1 a 7 (più 6 aree esterne), per un totale di oltre 100.000 mq rispetto ai 7.500 della prima edizione. Le presenze dei visitatori da 18.000 diventano ben 160.000.

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, Progetto Fuoco chiude con 45mila operatori professionali nei padiglioni (+12% estero)

massimo

Lavagno, il farmacista Vanzan candidato a sindaco unitario per il centrodestra

massimo

San Bonifacio, sorpreso in uno stabile abbandonato con della refurtiva, minaccia i Carabinieri con un coltello

massimo

Legnago, l’onorevole Maschio impone Longhi come candidato e il centrodestra si spacca

massimo

Isola della Scala, lettera aperta di Canazza al consiglio comunale: «Sulla piazza accogliamo all’unanimità la richiesta di un referendum»

massimo

Valeggio sul Mincio, piove in classe al Carnacina e gli studenti scioperano appoggiati da genitori e insegnanti

massimo