12.1 C
Verona
2 Marzo 2024
Cronaca In evidenza ultimaora

Verona, ecco il nuovo treno “Rock” che collega con 726 posti Verona a Venezia

È stato consegnato oggi a Verona, alla Stazione ferroviaria di Porta Nuova, il nuovo treno Rock destinato alla linea Verona-Venezia. Rispetto ai precedenti, da 605 posti e 5 casse, il nuovo convoglio, con 726 posti e 6 casse, conta su una maggiore capienza e dimensione. L’evento ha visto la presenza della vicepresidente della Regione e assessore alle infrastrutture e trasporti, Elisa De Berti, del direttore business regionale Trenitalia, Sabrina De Filippis, del direttore della Direzione Regionale Veneto Trenitalia, Tiziano Baggio, e del vicesindaco del Comune di Verona, Luca Zanotto.

 

«La consegna odierna, cui seguirà quella di un secondo convoglio prevista prossimamente, rientra nell’accordo tra Regione e Trenitalia, che ha visto la realizzazione di un investimento senza precedenti per il trasporto ferroviario regionale. Il Veneto continua a migliorare costantemente la qualità della mobilità su rotaia in tutti i suoi aspetti. La graduale sostituzione dei vecchi treni con i nuovi Rock e Pop, porterà entro il 2023 l’età media della flotta da 16 a 4 anni, garantendo ai veneti un servizio su rotaia più efficiente e affidabile», fa affermato De Berti.

Con il treno inaugurato oggi, più quello che arriverà nelle prossime settimane, ammontano a 22 i nuovi Rock in circolazione in Veneto, suddivisi tra 20 da 605 posti e 2 da 726. Tra il prossimo anno ed il 2023 è prevista una consegna di altri 25 convogli (18 da 605 posti, e 7 da 702) per un totale complessivo che raggiungerà i 47 (38 da 605 posti, e 9 da 726). Tutti riconoscibili per la particolare livrea che ripropone la bandiera della Regione con il leone di San Marco. Per quanto riguarda i Pop, sono stati consegnati 19 dei 31 previsti. I nuovi treni circoleranno sulle linee Venezia-Verona e sulla Venezia-Bologna, le più frequentate della Regione, che rappresentano rispettivamente il 26% ed il 21% del totale dei viaggiatori trasportati in Veneto.

Il contratto di servizio tra le Regione del Veneto e Trenitalia ha una durata di quindici anni (2018-2032) e un valore di circa 4,5 miliardi di euro. Gli investimenti ammontano complessivamente a circa un miliardo: oltre 661 milioni sono destinati all’acquisto di nuovi treni, il resto all’ammodernamento e potenziamento degli impianti di manutenzione di Marghera, Verona e Treviso.

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, Progetto Fuoco chiude con 45mila operatori professionali nei padiglioni (+12% estero)

massimo

Lavagno, il farmacista Vanzan candidato a sindaco unitario per il centrodestra

massimo

San Bonifacio, sorpreso in uno stabile abbandonato con della refurtiva, minaccia i Carabinieri con un coltello

massimo

Legnago, l’onorevole Maschio impone Longhi come candidato e il centrodestra si spacca

massimo

Isola della Scala, lettera aperta di Canazza al consiglio comunale: «Sulla piazza accogliamo all’unanimità la richiesta di un referendum»

massimo

Valeggio sul Mincio, piove in classe al Carnacina e gli studenti scioperano appoggiati da genitori e insegnanti

massimo