17.8 C
Verona
5 Ottobre 2022
Cronaca In evidenza ultimaora

Verona, ecco il nuovo treno “Rock” che collega con 726 posti Verona a Venezia

È stato consegnato oggi a Verona, alla Stazione ferroviaria di Porta Nuova, il nuovo treno Rock destinato alla linea Verona-Venezia. Rispetto ai precedenti, da 605 posti e 5 casse, il nuovo convoglio, con 726 posti e 6 casse, conta su una maggiore capienza e dimensione. L’evento ha visto la presenza della vicepresidente della Regione e assessore alle infrastrutture e trasporti, Elisa De Berti, del direttore business regionale Trenitalia, Sabrina De Filippis, del direttore della Direzione Regionale Veneto Trenitalia, Tiziano Baggio, e del vicesindaco del Comune di Verona, Luca Zanotto.

 

«La consegna odierna, cui seguirà quella di un secondo convoglio prevista prossimamente, rientra nell’accordo tra Regione e Trenitalia, che ha visto la realizzazione di un investimento senza precedenti per il trasporto ferroviario regionale. Il Veneto continua a migliorare costantemente la qualità della mobilità su rotaia in tutti i suoi aspetti. La graduale sostituzione dei vecchi treni con i nuovi Rock e Pop, porterà entro il 2023 l’età media della flotta da 16 a 4 anni, garantendo ai veneti un servizio su rotaia più efficiente e affidabile», fa affermato De Berti.

Con il treno inaugurato oggi, più quello che arriverà nelle prossime settimane, ammontano a 22 i nuovi Rock in circolazione in Veneto, suddivisi tra 20 da 605 posti e 2 da 726. Tra il prossimo anno ed il 2023 è prevista una consegna di altri 25 convogli (18 da 605 posti, e 7 da 702) per un totale complessivo che raggiungerà i 47 (38 da 605 posti, e 9 da 726). Tutti riconoscibili per la particolare livrea che ripropone la bandiera della Regione con il leone di San Marco. Per quanto riguarda i Pop, sono stati consegnati 19 dei 31 previsti. I nuovi treni circoleranno sulle linee Venezia-Verona e sulla Venezia-Bologna, le più frequentate della Regione, che rappresentano rispettivamente il 26% ed il 21% del totale dei viaggiatori trasportati in Veneto.

Il contratto di servizio tra le Regione del Veneto e Trenitalia ha una durata di quindici anni (2018-2032) e un valore di circa 4,5 miliardi di euro. Gli investimenti ammontano complessivamente a circa un miliardo: oltre 661 milioni sono destinati all’acquisto di nuovi treni, il resto all’ammodernamento e potenziamento degli impianti di manutenzione di Marghera, Verona e Treviso.

Condividi con:

Articoli Correlati

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Legnago, domani per il “Film Festival” incontro col cantautore Massimo Bubola

massimo

Verona, domani apre Eatalty nell’antica Stazione Frigorifera Specializzata degli ex Mercati Generali

massimo

Pnrr, in arrivo 3,28 milioni di euro per il potenziamento del depuratore di Affi e 1,5 milioni per quello di Bussolengo

massimo

Legnago, presentata la stagione 2022-23 del Teatro Salieri: da Stefano Accorsi a Elio che canta Jannacci, ai ballerini della Parsons Dance

massimo

Cinema&Musica, decolla stasera la prima edizione del “Legnago Film Festival”

massimo