17 C
Verona
23 Maggio 2024
Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora Verona città

Verona, i sindacati contro il centro vaccinazioni all’Istituto Anziani: «Inutile, e sottrae risorse ad una casa di riposo già in difficoltà»

«Questa mattina alle ore 11 sarà inaugurato il nuovo “Hub vaccinale serale” all’Istituto Assistenza Anziani di Verona nella sede di Villa Monga (nella foto). A preparare il rinfresco per gli invitati, (sindaco, direttore generale Ulss 9, assessore regionale Lanzarin, presidente Zaia……) saranno i decimati cuochi dell’Istituto, nemmeno sufficienti per preparare il pasto agli anziani».

È l’attacco del comunicato con cui oggi i sindacati Fp-Cgil, Cisl-Fp e Csa denunciano l’apertura di un nuovo centro di vaccinazioni in un momento in cui mancano vaccini e persone da vaccinare, «investendo soldi in una offerta inutile che oltretutto sottrae tempo, energia  ed organizzazione alla gestione della casa di riposo. Sorprende – continuano i sindacati – che una casa di riposo, affannata da mancanza di personale, che vive in ristrettezza contando cibo, pannoloni, che non garantisce numeri sufficienti di lenzuola, che attende mesi per aggiustare tapparelle e condizionatori, che gestisce l’ente denunciando i propri lavoratori e portandoli in tribunale chiedendo loro di restituire migliaia di euro, abbia trovato il tempo di occuparsi d’altro. Per questa ragione nei prossimi giorni partirà una richiesta all’assessore Lanzarin di sospendere l’autorizzazione».

Le Organizzazioni Sindacali hanno richiesto all’Ulss 9 tutta la documentazione inerente l’autorizzazione allo svolgimento di questa attività che le delibere citavano essere stata rilasciata “informalmente”. La sintesi è che l’attività di vaccinazione partirà interamente sponsorizzata da Agsm-Aim Spa. «Significa che a fronte di pubblicità fatta dall’ente per Agsm, quest’ultima si impegna a sostenere i costi dell’intero progetto – dicono i sindacati -. La legge prevede la possibilità per la pubblica amministrazione di stipulare accordi di sponsorizzazione con il privato senza scopo di lucro. L’ente pubblico procede con una gara e i diversi sponsor fanno la loro offerta. Nel caso di specie non abbiamo visto gare né ci risulta che Agsm sia un privato senza scopo di lucro. Ci chiediamo perché l’Agsm non ha sponsorizzato direttamente l’Ulss 9 che gestisce la campagna vaccinale?».

«Abbiamo inoltrato accesso agli atti all’Istituto Anziani di Verona per verificare l’intera procedura. Alla luce dei comportamenti dell’ente che ha denunciato per irregolarità sulla contrattazione lavoratori ed amministratori precedenti. Perché l’ente, naturalmente, ha pensato di predisporre subito il regolamento sulle sponsorizzazioni prevedendo che il 5% delle risorse non utilizzate siano assegnate alla dirigente e al 45% ai lavoratori del comparto che seguiranno il progetto».

 

 

Condividi con:

Articoli Correlati

Meteo, nuovo allarme per forti piogge su tutto il Veneto dal pomeriggio a domani

massimo

Verona, convegno per i 60 anni dalla morte dell’archeologo Francesco Zorzi, primo direttore del Fioroni

massimo

Legnago, l’amministrazione uscente nomina il nuovo consiglio di amministrazione di Fondazione Fioroni

massimo

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Valpolicella, approvato il bilancio del Consorzio di tutela della Doc: 3,8 milioni di fatturato

massimo

Verona, domenica a Villa Buri la “Festa dei Popoli” con tema “In cammino per la pace”

massimo