22.5 C
Verona
25 Luglio 2024
Cronaca In evidenza ultimaora

Verona, il Pd chiede una commissione consigliare sugli allagamenti a Porta Borsari e Veronetta

«Chiederemo la convocazione di una commissione consiliare in cui audire i responsabili di Acque Veronesi. Non è accettabile che parte di Verona finisca due volte sott’acqua nel giro di un mese».

Ad annuncialo sono i consiglieri comunali del Pd Federico Benini, Elisa La Paglia, Stefano Vallani che denunciano: «Quella di sabato è la seconda alluvione, dopo quella di inizio giugno, che mette a nudo l’inadeguatezza dei lavori di gestione delle acque realizzati a Porta Borsari alla fine del 2018. Un’altra promessa mancata da parte di Sboarina che in occasione dell’inaugurazione dei nuovi impianti disse solennemente: “Mai più Verona allagata”, invece Porta Borsari continua ad essere allagata, e Veronetta pure, e numerosi altri quartieri della città soffrono dell’insufficiente manutenzione delle caditoie».

«Tutto ciò deve finire. Vogliamo che il sindaco venga a riferire sulla congruità dei lavori svolti a Porta Borsari il cui difetto sembrerebbe essere strutturale – dicono i consiglieri d’opposizione -. Ritorniamo a chiedere una programmazione accurata e permanente per la pulizia delle caditoie, un’operazione di ordinaria manutenzione che deve diventare costante e non episodica».

«Chiederemo la convocazione di una commissione consiliare in cui audire i responsabili di Acque Veronesi con i quali approfondire i piani di investimento previsti per risolvere le criticità che continuano a mettere sotto acqua la città. Se tale commissione non verrà convocata con urgenza, raccoglieremo le firme per un consiglio straordinario sul tema – conclude La Paglia -. Ancora una volta gli intensi eventi meteorologici che si sono abbattuti sulla città ieri hanno messo in ginocchio non soltanto il centro storico con Porta Borsari e Veronetta ma anche numerosi quartieri, a partire da Santa Lucia. Chiamiamole pure bombe d’acqua o con altri nomi a effetto, ma è evidente che questi fenomeni atmosferici sono e saranno sempre più frequenti. Negli scorsi anni non si è adeguata la rete fognaria e ora se ne pagano le conseguenze».

Condividi con:

Articoli Correlati

Tumore al pancreas, Verona e Roccella Jonica insieme per curarlo con una borsa di studio dedicata a Elisa

massimo

Bardolino, tedesco ricercato per omicidio doloso e furto arrestato dalla Polizia municipale

massimo

Viabilità, riaperta ieri la Provinciale 20 tra Nogara e Salizzole

massimo

Verona, 33 arresti contro la rete di criminali che rapinava, scippava, aggrediva persone davanti alla Stazione

massimo

Malcesine, precipita con il parapendio lanciandosi dal monte Baldo: morto

massimo

Verona, consegnate da Tosi e Bisinella al carcere di Montorio 11 tonnellate di piastrelle per rifare le docce

massimo