5.2 C
Verona
8 Dicembre 2022
In evidenza Spettacoli & cultura ultimaora

Verona, in Gran Guardia la mostra “Io Milano, la città vista dai Carabinieri, attraverso l’occhio di un fotografo”

Dal 28 luglio al 16 agosto, all’interno del palazzo della Gran Guardia di Verona, si terrà la mostra “Io Milano, la città vista dai Carabinieri, attraverso l’occhio di un fotografo”, a cura del fotografo Carlo Mari. La rassegna fotografica è composta dagli scatti più significati che il fotografo ha raccolto nel corso del lockdown durante il quale ha avuto la possibilità di ritrarre la città di Milano deserta grazie alla strettissima collaborazione con l’Arma dei Carabinieri.

La mostra, che si svolge in forma itinerante, è finalizzata esclusivamente alla raccolta di fondi in favore dell’Opera Nazionale di Assistenza agli Orfani dei Militari dell’Arma dei Carabinieri derivanti dalla vendita delle stampe Fine Art. L’Opera è un ente morale di natura privatistica che ha il suo organo tutorio nel Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri ed assiste oltre 1000 orfani a ciascuno dei quali eroga un contributo semestrale, distinto per fasce d’età, sino al compimento degli studi. Le disponibilità dell’Opera sono date dai contributi volontari elargiti mensilmente dai militari di ogni ordine e grado dell’Arma dei Carabinieri nonché, tra l’altro, di privati cittadini estimatori dell’Arma.

L’esposizione osserverà un orario di apertura al pubblico dalle 10 alle ore 18 di ogni giorno. L’inaugurazione avverrà alle 11 di giovedì 28 luglio.

Condividi con:

Articoli Correlati

Primo Giornale in distribuzione nell’Est Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Cerea, con la moto contro un’auto: un ferito grave a San Vito

massimo

S.Bonifacio, l’ex ospedale passerà al Comune che darò all’Ulss il terreno per la Casa della Comunità

massimo

Legnago, oltre 80 imprenditori alla serata organizzata dall’europarlamentare Borchia sule politiche Ue per l’energia

massimo

Verona, incidente tra due auto in corso Cavour con un ferito grave

massimo

Sona, finisce con l’auto contro un albero: è in gravi condizioni

massimo