17 C
Verona
23 Maggio 2024
Cronaca In evidenza ultimaora

Verona, individuato uno degli ultras che hanno aggredito il “Beker”

Identificato e denunciato dalla Digos della Questura di Verona un ultras dell’Hellas Verona che, venerdì scorso al termine di Verona-Inter, sarebbe stato tra gli aggressori del “beker” (personaggio televisivo di una serie dedicata alla cicina) Fabrizio Nonis e suo figlio. Si tratta di un noto ultras 44enne dell’Hellas (M.A.) più volte denunciato e daspato per reati commessi in occasione di manifestazioni sportive. Dovrà rispondere di lesioni personali.

L’uomo, già noto alle forze dell’ordine per discriminazione razziale commessa in ambito sportivo che gli è costata, oltre alla denuncia, un Daspo della durata di 1 anno, e per “inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità e radunata sediziosa” commesse sempre in occasione di competizioni calcistiche, costategli 5 anni di interdizione dagli stadi, avrebbe aggredito Nonis e il figlio venerdì scorso fuori dal Bentegodi, al termine di Verona-Inter,. E questo, nonostante i due non avessero segni distintivi riconducibili all’Inter e senza che l’avessero in alcun modo provocato: ma il tifoso del Verona ha aggredito e picchiato entrambi senza motivo.

Nonostante le difficoltà iniziali nell’attività di indagine, essendo il fatto successo in una zona non coperta da telecamere, grazie alle descrizioni dettagliate fornite dalle vittime ed alla profonda conoscenza di tutti gli aderenti ai gruppi ultras da parte dei poliziotti della squadra tifoserie della Digos veronese, è stato possibile tracciare sin da subito una pista investigativa, successivamente confermata dall’acquisizione di ulteriori elementi probatori che hanno portato gli investigatori ad identificare il 44enne veronese.

Il Questore di Verona, Ivana Petricca, adotterà tutti i provvedimenti necessari per evitare che l’uomo commetta altri reati in occasione di eventi analoghi.

Condividi con:

Articoli Correlati

Meteo, nuovo allarme per forti piogge su tutto il Veneto dal pomeriggio a domani

massimo

Verona, convegno per i 60 anni dalla morte dell’archeologo Francesco Zorzi, primo direttore del Fioroni

massimo

Legnago, l’amministrazione uscente nomina il nuovo consiglio di amministrazione di Fondazione Fioroni

massimo

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Valpolicella, approvato il bilancio del Consorzio di tutela della Doc: 3,8 milioni di fatturato

massimo

Verona, domenica a Villa Buri la “Festa dei Popoli” con tema “In cammino per la pace”

massimo