20.5 C
Verona
5 Ottobre 2022
Basso Veronese In evidenza Manifestazioni Manifestazioni ultimaora

Verona, la Fiera del Riso di Isola della Scala sbarca al “Tocatì”

La Fiera del Riso di Isola della Scala sbarca al Tocatì a Verona, a porta San Giorgio. Il nuovo evento “Le cucine del Festival” si terrà nel fine settimana di giovedì 16, venerdì 17 e sabato 18, organizzato dall’Ente Fiera isolano all’interno della XIX edizione del Festival Internazionale dei Giochi in Strada “Tocatì” (17-19 settembre).

Le cucine del Festival per la prima volta saranno, infatti, curate dalla Fiera del Riso di Isola della Scala. Dalla sera di giovedì 16 a sabato 18 settembre il pubblico troverà a porta San Giorgio stand gastronomici con i maestri risottari che proporranno il risotto all’isolana secondo la ricetta della tradizione e altri inediti piatti. Inoltre, sulla terrazza che si affaccia sul fiume Adige sarà possibile degustare l’aperitivo accompagnato dalle musiche dei Suoni lungo l’Adige.

Per la prima volta, due realtà consolidate del territorio veronese, Ente Fiera di Isola della Scala e Associazione Giochi Antichi in collaborazione con il Comune di Verona, creano una sinergia accomunate da valori condivisi quali il legame con il territorio e l’attenzione alla sostenibilità.

Centrale è poi l’aderenza al tema di questa edizione del Festival: l’acqua. Nei giorni del Festival il pubblico potrà infatti assistere ad una serie di attività ludiche tradizionali marittime, fluviali e lacustri tipiche delle comunità di Gioco e Sport Tradizionale che aderiscono all’iniziativa. Chiaro è quindi il legame con la Fiera del Riso, per la quale l’acqua rappresenta l’elemento fondamentale per la coltivazione del riso.

L’evento è stato presentato oggi a Verona dal sindaco Federico Sboarina: «Siamo davvero contenti dell’arrivo della Fiera del Riso al Tocatì. Due eccellenze che si incontrano e si uniscono per rendere ancora più unica una manifestazione che in questi diciotto anni è cresciuta in maniera esponenziale. Un evento capace di rinnovarsi in ogni sua edizione e che nemmeno la pandemia è riuscita a fermare. Le nuove proposte rendono il Tocatì ancora più attrattivo, con la parte dedicata al cibo che assume anche un valore culturale legato alle nostre tradizioni. Il riso locale è un’eccellenza che fa onore al nostro territorio e ai suoi produttori, sono certo che anche molti turisti saranno lieti di conoscerlo ed apprezzarlo».

«Per noi è un onore e un orgoglio portare le eccellenze isolane all’interno dell’evento internazionale del Tocatì – ha proseguito il sindaco di Isola della Scala, Stefano Canazza -. La partnership nata in questo periodo storico così particolare va a consolidare la volontà dell’Ente Fiera di interagire e collaborare per portare in alto i prodotti del territorio. I tanti turisti che arrivano da tutta Europa per l’evento, avranno così la possibilità di scoprire i piatti della tradizione».

«Ente Fiera di Isola della scala ha accolto con entusiasmo questa nuova partnership – ha sottolineato Michele Filippi, amministratore unico dell’ente –. Il Tocatì è un’importante vetrina internazionale e per noi è un orgoglio poter far conoscere i nostri prodotti isolani in un contesto culturale dal respiro europeo. La volontà è quella di pubblicizzare la nostra principale manifestazione, la ”Fiera del riso“ in un anno particolare dove, per il secondo anno consecutivo, non sarà possibile realizzare la consueta kermesse».

Proprio la cultura del cibo è il focus del nuovo progetto “Il Geoportale della cultura alimentare. Cibo e Gioco”, del quale Associazione Giochi Antichi è partner, promosso dal Ministero della Cultura e curato da ICPI – Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale: un progetto di raccolta, produzione e divulgazione di cultura etnoantropologica legata al cibo. Durante il Festival nella giornata di sabato sarà possibile visitare la mostra del Geoportale della Cultura Alimentare e ascoltare, grazie a contributi audio e video, un susseguirsi di racconti che porteranno il pubblico alla scoperta dei saperi, dei prodotti e delle tradizioni Italiane.

«Dal 2015 il Ministero della Cultura ha dato avvio al progetto “Geoportale della Cultura Alimentare”, gestito dall’Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale – ha detto Leandro Ventura dell’ Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale -. Il portale intende mettere in rete i molti archivi digitali già esistenti e produrre nuovi materiali di ricerca e di divulgazione sul tema del cibo e dei suoi legami con i territori italiani e della ricchissima biodiversità che è alla base delle varie tradizioni enogastronomiche italiane. La nuova sezione “Cibo e gioco” del Geoportale, curata in collaborazione con A.G.A., consentirà di conoscere un aspetto particolare del cibo nei suoi legami con il gioco tradizionale, approfondendo la conoscenza di molte comunità ludiche in tutto il territorio nazionale».

Giorgio Paolo Avigo, presidente di Associazione Giochi Antichi ha concluso: «Siamo entusiasti dell’avvio della partnership con la Fiera del riso di Isola della Scala che quest’anno curerà le Cucine del Festival. Per noi è fondamentale la collaborazione con dei partner che condividano i nostri valori ed obiettivi nell’ambito dei beni immateriali e con la Fiera del Riso abbiamo in comune un lavoro costante per la valorizzazione delle culture, dei saperi e dei prodotti del territorio. Da sempre infatti, giochi e sport tradizionali si inseriscono nel contesto della cultura enogastronomica e delle feste e celebrazioni popolari. Una sinergia che nasce tra due realtà con una storia e un’identità consolidata nel territorio veronese e che apre nuove prospettive di rete e di valorizzazione del nostro inestimabile patrimonio». (C.U.)

Condividi con:

Articoli Correlati

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Legnago, domani per il “Film Festival” incontro col cantautore Massimo Bubola

massimo

Verona, domani apre Eatalty nell’antica Stazione Frigorifera Specializzata degli ex Mercati Generali

massimo

Pnrr, in arrivo 3,28 milioni di euro per il potenziamento del depuratore di Affi e 1,5 milioni per quello di Bussolengo

massimo

Legnago, presentata la stagione 2022-23 del Teatro Salieri: da Stefano Accorsi a Elio che canta Jannacci, ai ballerini della Parsons Dance

massimo

Cinema&Musica, decolla stasera la prima edizione del “Legnago Film Festival”

massimo