22.1 C
Verona
18 Agosto 2022
In evidenza Manifestazioni ultimaora

Verona, l’Università racconta il vino a “Vinitaly and the city”

Docenti dell’università di Verona raccontano la ricerca davanti a un bicchiere di vino a Vinitaly and the City 2018. Gli incontri si svolgeranno dal 13 al 16 aprile, nel Loggiato di Fra’ Giocondo, in piazza dei Signori, nel cuore di Verona. Una proposta che l’ateneo scaligero ha voluto fare alla città e ai numerosi ospiti che da tutto il mondo arrivano a Verona durante Vinitaly per parlare del vino nella scienza. Spaziando dall’archeologia all’enologia, dalla storia al marketing, con quest’appuntamento denominato “Go To Science in Vinitaly and the City”.

Andrea Rodighiero, docente di Lingua e letteratura greca parlerà di “Dioniso e il vino greco” venerdì 13 aprile, alle 19.30. Sabato 14 sono tre gli appuntamenti in programma. La giornata si aprirà alle 11.30 con “Odori di vino” di Maurizio Ugliano, docente di Scienze e tecnologie alimentari. Alle 15.30 Giovanna Felis, docente di Microbiologia agraria parlerà de “Gli attori invisibili del terroir” mentre alle 17.30 Patrizia Basso e Diana Sergeeva Dobreva, docenti di Scienze dell’antichità interverranno sul tema “Archeologia del vino”.

Si prosegue domenica, alle 11.30, con “Quanto siamo disposti a pagare per un calice di rosé?” in compagnia di Claudia Bazzani, ricercatrice di Economia ed estimo rurale. Nel pomeriggio, alle 15.30, Giovanni Battista Tornielli, docente di Arboricoltura generale e coltivazioni arboree, parlerà di “Appassimento: natura morta o still life?”. Alle 17 Claudio Baccarani, docente di Economia e gestione delle imprese, incontrerà l’attore veronese Stefano Paiusco per un “Dialogo tra un ricercatore e una bottiglia di Amarone”. Alle 18.30 Gian Maria Varanini docente di Storia Medievale intratterrà gli ospiti con l’intervento “Vino nel Medioevo: consumo e commercio”.

“GoTo Science a Vinitaly and the City” si chiuderà lunedì 16 aprile alle, 19, con Paola Cotticelli, docente di Glottologia e Linguistica, che interverrà sul tema “Il nome fa mercato: la lingua al servizio del produttore”.

Condividi con:

Articoli Correlati

Calcio&Media, Cantina di Soave in Serie A col Monza di Berlusconi

massimo

Sona, a fuoco allevamento di polli: nube di fumo visibile da Verona

massimo

S. Giovanni Lupatoto, 51enne di San Pietro di Morubio si capotta con l’auto in Transpolesana

massimo

Ciclismo, il Team Autozai Petrucci Contri ingaggia Lorenzo Cordioli e Tommaso Zandonà

massimo

Rivoli Veronese, è un 71enne di Trento il ciclista deceduto dopo essere stato investito da un furgone

massimo

Politiche 2022, tra i papabili candidati della Lega anche la ceretana Lara Fadini

massimo