6.3 C
Verona
29 Novembre 2022
Cronaca In evidenza ultimaora

Verona Nord, da giugno via ai lavori per rifare accessi e parcheggi del casello autostradale della Brennero

Un anno di lavoro per rifare accessi e parcheggi del casello autostradale di Verona Nord, eliminando la strozzatura che oggi crea pericoli e code per chi arriva dalla Valpolicella, in corrispondenza con l’innesto della tangenziale sud e l’entrata al piazzale del casello autostradale.

L’inizio dei lavori è previsto per giugno e ieri mattina, l’amministratore delegato di Autostrada del Brennero, Diego Cattoni, e il direttore tecnico generale, Carlo Costa, hanno illustrato questo e i futuri progetti della società nel veronese al sindaco di Verona, Federico Sboarina. L’opera, che sarà interamente realizzata dalla società Autostrada del Brennero con un investimento di circa 3 milioni di euro, rientra nel piano di sviluppo che l’azienda intende realizzare su infrastrutture e servizi, e in particolare sui 60 km di autostrada che attraversano Verona e provincia.

Nel dettaglio il progetto prevede: ampliamento della sede stradale della SR6 della Cisa, nel tratto proveniente da nord che conduce alla rotatoria di innesto del piazzale di stazione. Di fatto verranno realizzate due corsie di transito e verrà eliminata l’attuale strozzatura che è causa di rallentamenti giornalieri e di lunghe code nel periodo estivo o in occasione di eventi, fiere o manifestazioni sportive. Verrà realizzato un nuovo grande parcheggio nell’area più a sud vicina alla rotatoria, ora destinata a verde, in cui saranno creati 170 posti di sosta per le auto. Ciò sarà possibile attraverso la riconfigurazione del tratto stradale che consente agli utenti provenienti da sud di accedere alla rotatoria di stazione, così da ampliare l’attuale parcheggio nord, realizzandone uno nuovo accessibile sia agli utenti provenienti da sud sia a quelli provenienti da nord.

Uno dei limiti dell’attuale stazione autostradale è l’impossibilità di spostarsi a piedi da un parcheggio all’altro. Problema che sarà risolto con la realizzazione di una passerella pedonale di collegamento tra l’attuale parcheggio adiacente la rotatoria di stazione e la nuova area di parcheggio a nord. Lunga circa 25 metri, la struttura metallica sarà rivestita da pannelli metallici a rete e vetro stratificato con lastre a filo, che si presta anche per ospitare eventuali messaggi a pannello variabile. Le due torri laterali saranno dotate di scale e ascensori.

«Con Verona – ha esordito Cattoni – abbiamo un rapporto molto forte non solo per la storica presenza nella compagine sociale, ma anche per il suo ruolo strategico per i trasporti in Italia, posta come è all’incrocio degli assi nord-sud e ovest-est. Le infrastrutture hanno sempre un ruolo importante nello sviluppo di un’economia, per il loro effetto moltiplicatore sul Pil. In questi ultimi anni, l’area di Verona è cresciuta più della media nazionale. Perché questo trend positivo resti costante, occorre continuare a investire nelle infrastrutture e Autostrada del Brennero è pronta a fare la propria parte. Non appena otterremo la nuova concessione, saremo in grado di tradurre in cantieri il nostro Piano economico finanziario, che ammonta a oltre 4 miliardi di euro. Ma in attesa della concessione governativa, i lavori per Verona Nord partiranno subito, entro giugno».

Condividi con:

Articoli Correlati

Cologna Veneta, vinto un premio da 20 mila euro al 10eLotto

massimo

Verona, sette persone all’ospedale, di cui 4 gravi, per un incidente tra più auto

massimo

Bovolone, 86enne investito da un’auto: è gravissimo

massimo

Verona, grazie ad Adiconsum recupera 4500 euro sottrattigli con una truffa bancaria via sms

massimo

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Nogara, al Teatro Comunale in scena “Come respirare. Storie di ordinaria violenza” sul tema della violenza di genere

massimo