10 C
Verona
2 Marzo 2024
Cronaca In evidenza ultimaora

Verona, “Più Europa” sull’ennesimo suicidio in carcere: «A Montorio qualcosa non funziona»

«La drammaticità della situazione carceraria in Italia era ben nota da tempo. Ultimamente gli eventi tragici si susseguono con una intensità ormai fuori controllo e il carcere veronese di Montorio non fa eccezione. E possiamo dire che in momenti di maggior sovraffollamento mai si erano verificati nel carcere veronese episodi della gravità di quelli degli ultimi mesi: qualcosa non funziona più o funziona peggio che in passato».

A dirlo sono Elisa Preciso ed Enrico Migliaccio del movimentto “Più Europa Verona” dopo il suicidio l’altra sera di un carcerato a Montorio. «La presa di posizione dell’amministrazione comunale contribuisce sicuramente a tenere alta l’attenzione ma, di fronte anche all’inanità del Governo, non ha gli strumenti per un intervento concreto. Sappiamo bene che le questioni aperte sono molteplici: sovraffollamento, scarsi o nulli momenti di attività, possibilità di lavorare solo per pochi, scarsità di personale sia di sorveglianza che di supporto medico, psicologico e sociale. A tutto questo il Ministero non ha dato risposte, anzi l’attenzione viene sempre distolta a favore di argomenti meno significativi – riprendono i due esponenti di “Più Europa” -. Urge un intervento di alleggerimento della pressione, un miglioramento delle condizioni generali e l’applicazione in misura più ampia delle alternative alla pena detentiva, onde poter realmente perseguire le finalità costituzionali della pena, che sempre deve tendere alla redenzione attraverso un percorso di espiazione e rieducazione, per arrivare al reinserimento sociale.  Cinque suicidi in quattro mesi nelle carceri italiane è una constatazione amarissima, che non possiamo tollerare. Per queste ragioni, condivise con molti partiti ed associazioni, abbiamo aderito alla manifestazione davanti al carcere di via San Michele che si terrà giovedì alle 17».

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, Progetto Fuoco chiude con 45mila operatori professionali nei padiglioni (+12% estero)

massimo

Lavagno, il farmacista Vanzan candidato a sindaco unitario per il centrodestra

massimo

San Bonifacio, sorpreso in uno stabile abbandonato con della refurtiva, minaccia i Carabinieri con un coltello

massimo

Legnago, l’onorevole Maschio impone Longhi come candidato e il centrodestra si spacca

massimo

Isola della Scala, lettera aperta di Canazza al consiglio comunale: «Sulla piazza accogliamo all’unanimità la richiesta di un referendum»

massimo

Valeggio sul Mincio, piove in classe al Carnacina e gli studenti scioperano appoggiati da genitori e insegnanti

massimo