10.7 C
Verona
4 Febbraio 2023
Cronaca In evidenza ultimaora

Verona, presentata la manifestazione Si Tav di sabato in Bra

Lucia Perina, Germano Zanini e Luigi Caprara

«Il messaggio che vogliamo dare al Governo? Che la Tav serve per dare un futuro ai giovani ed alle imprese, e che non accettiamo ulteriori ritardi su quest’opera. Non possiamo perdere mesi nella cosiddetta valutazione costi-benefici prospettata dal ministro Toninelli. Abbiamo capito tutti che l’obiettivo di una certa parte politica è di arrivare alle elezioni europee, ma non è pensabile perché qui ci giochiamo il futuro del Paese».

A dirlo è Germano Zanini, coordinatore del Comitato Si Tav Veneto, con a fianco Lucia Perina, segretario veronese e regionale del sindacato Uil, e Luigi Caprara, rappresentante di Confagricoltura Verona, presentando oggi la prima manifestazione di piazza dei Si Tav del Veneto che sabato 15 dicembre dalle 10,30 in piazza Bra a Verona sarà aperta da Mino Giachino, tra gli organizzatori della manifestazione che a Torino lo scorso 10 novembre ha portato in piazza 40.000 persone. Ma non solo, Zanini ieri ha annunciato anche la presenza di «big nazionali», facendo subito pensare al vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini, che rappresenta nel Governo l’ala più a favore della Tav.

Una giornata «apolitica ed apartitica» che vedrà il lancio ufficiale della petizione dei Si Tav, che a livello nazionale già raggiunto 150.000 adesioni e che a Verona «è già stata sottoscritta da 13 mila imprese», assicura Zanni. Mentre il segretario della Uil Perina, sottolineando il fatto come per la prima volta nei Si Tav del Veneto si trovino uniti imprenditori e sindacati (anche la Cisl è nel comitato organizzatore), ha detto: «Siamo qui per garantire il lavoro ai giovani ed un futuro alle imprese senza le quali non è possibile parlare di occupazione. La Uil, a livello nazionale, chiede da tempo al Governo interventi sulle infrastrutture, dal digitale alla Tav, per rendere più competitive le imprese».

«I nostri prodotti, a partire dai vini, hanno necessità di poter essere esportati nel mondo, e per farlo servono le infrastrutture – ha chiarito Caprara -. Sia chiaro, noi siamo quelli a cui la Tav espropria i terreni, ma senza non c’è futuro. E guardo anche al turismo perché la Tav permetterà ai visitatori di raggiungere al meglio Verona ed il Veneto».

«Un evento – ha concluso Zanini – a cui hanno aderito in 15 giorni ben 19 associazioni rappresentanti di cittadini, imprese, società civile che promuovono l’iniziativa di piazza. Puntiamo a portate in Bra 50 mila persone, e a dire forte e chiaro che non accettiamo minacce sul nostro futuro, sullo sviluppo delle nostre imprese.  Il Veneto realizza da solo il 9.2% del Pil italiano e ha assoluto bisogno di essere dentro la rete di trasporti europea per il suo sviluppo. Al Governo, a cui ricordiamo che il Parlamento è ampiamente a favore della Tav, chiediamo di rispettare gli impegni presi e agire subito».

Condividi con:

Articoli Correlati

Bardolino, oggi la Coppa Giulietta&Romeo tra il Garda e la Valpolicella

massimo

Verona, i sindacati sull’ennesimo morto sul lavoro: «Una strage che non si ferma»

massimo

Verona, la SuperBeton smantella l’impianto di via del Vegron. Bertiucco: «Vittoria dei cittadini di Montorio»

massimo

Verona, deserta l’asta per la Domus Mercatorum. Venduta Casa Bresciani a 3,3 milioni

massimo

Cerea, la Regione dà il via all’eliminazione di tre passaggi a livello con un progetto da 14 milioni

massimo

Pressana, l’operaio deceduto stamattina è caduto nella cisterna del proprio camion di mangimi

massimo