14.2 C
Verona
3 Marzo 2024
Cronaca In evidenza ultimaora

Verona, rapina al bar “Jully”: fermato mercoledì un giovane dai Carabinieri

Nella serata di mercoledì scorso, dopo una serrata indagine, i Carabinieri della Stazione di San Massimo hanno arrestato un ventinovenne cingalese residente in città, ritenuto responsabile della rapina consumata ai danni del bar “Jully” di Via Catania a Verona.

Quel pomeriggio, un giovane straniero si era presentato al bar e, brandendo un coltello, si era fatto consegnare 700 euro di incasso dalla titolare del locale, che aveva con sé il figlioletto di soli due mesi. Immediato l’intervento sul posto dei Carabinieri di San Massimo, che dopo aver raccolto le preliminari dichiarazioni testimoniali, sono riusciti in breve tempo ad individuare il presunto responsabile del reato. Al momento della perquisizione domiciliare, lo straniero aveva ancora in tasca il coltello e, dopo l’arresto, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Montorio a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, Progetto Fuoco chiude con 45mila operatori professionali nei padiglioni (+12% estero)

massimo

Lavagno, il farmacista Vanzan candidato a sindaco unitario per il centrodestra

massimo

San Bonifacio, sorpreso in uno stabile abbandonato con della refurtiva, minaccia i Carabinieri con un coltello

massimo

Legnago, l’onorevole Maschio impone Longhi come candidato e il centrodestra si spacca

massimo

Isola della Scala, lettera aperta di Canazza al consiglio comunale: «Sulla piazza accogliamo all’unanimità la richiesta di un referendum»

massimo

Valeggio sul Mincio, piove in classe al Carnacina e gli studenti scioperano appoggiati da genitori e insegnanti

massimo