21.3 C
Verona
17 Giugno 2024
Cronaca In evidenza ultimaora

Verona, recuperato dai Carabinieri un tabernacolo in legno argentato di fine ‘800 rubato 21 anni fa in una Chiesa di Quistello

I Carabinieri dell’arte dopo 21 anni ritrovano e restituiscono alla Curia Diocesana di Mantova un tabernacolo in legno argentato, cesellato, di fine ‘800, di grandissimo valore devozionale. A recuperarlo i Carabinieri del Nucleo per la Tutela del Patrimonio Culturale di Venezia, coordinati dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Verona, in collaborazione con il Reparto Operativo Carabinieri di Verona durante una perquisizione svolta a carico di un ex antiquario scaligero.

I carabinieri avvalendosi della banca dati dei beni illecitamente sottratti hanno individuato il tabernacolo rubato dalla Chiesa di Santa Lucia di Quistello (Mn) il 24 aprile 2001, che si configura come un esempio di arte popolare lombarda di fine Ottocento, con una decorazione ad intaglio e cesellatura su lamina argentata che ripropone un repertorio esornativo di stampo neobarocco e che imita i modelli in metallo. L’opera è racchiusa entro modanature mistilinee con terminazioni a volute che contornano anche lo sportello entro cui campeggia un calice, con l’ostia consacrata e raggi discendenti dalle nuvole. Sia i raggi che il calice presentano una superficie dorata. Negli spazi di risulta laterali si sviluppa un motivo fitomorfo a volute e a candelabra, mentre all’interno è presente un motivo inciso a losanghe. Il coronamento è costituito da un elemento pentafogliato di ispirazione acroteriale. Il bene ecclesiastico era inserito all’interno della parete absidale, costituendo parte integrate e decorativa del sottostante altare, all’interno della piccola Chiesa di Santa Lucia di Quistello (MN).

Le indagini hanno consentito di ricostruire la storia del tabernacolo: dopo il furto e la ricettazione, il bene ecclesiastico è stato oggetto di vari passaggi di proprietà, che hanno interessato diverse persone, sino a giungere nelle mani di un soggetto che ha tentato di mascherarne la provenienza, dichiarando di averla acquistata da una persona deceduta anni prima, con l’intento di vanificare le indagini.

Nella foto la riconsegna del tabernacolo nella chiesa di Quistello.

Condividi con:

Articoli Correlati

Legnago, accordo per il ballottaggio tra Longhi e Danieli dopo un mese di scontri

massimo

San Bonifacio, Soave incassa il sostegno di Fratelli d’Italia in vista del ballottaggio

massimo

Legnago, operazione contro il caporalato: due arrestati e 4 indagati

massimo

Primo Giornale in distribuzione nell’Est Veronese, qui sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Verona, tenta di entrare nella casa della compagna nonostante il divieto di avvicinamento: arrestato

massimo

Casaleone, torna il weekend della Festa della Birra

massimo