22.1 C
Verona
16 Luglio 2024
Cronaca In evidenza ultimaora

Verona, richiedenti asilo in strada per protestare contro l’affollamento di Costagrande

protesta-profughi

A Verona un gruppo di richiedenti asilo ospitati nella struttura di Costagrande, ad Avesa, è sceso in strada poco dopo le 13 per protestare contro le condizioni nelle quali vengono ospitati. Il centro di accoglienza temporaneo di Costagrande è oggi il più importante del Veronese, con ben 500 profughi ospitati.

Oggi, dopo che nei giorni scorsi i richiedenti asilo avevano deciso di rivolgersi al prefetto per rendere noto il sovraffollamento della struttura, una trentina di migranti, di origine eritrea, hanno bloccato Lungadige Pasetto, a Verona, vicino alla Questura, con una manifestazione non autorizzata. Sdraiati sulle strisce pedonali hanno bloccato la circolazione. Sul posto agenti della Polizia di Stato e della Municipale.

Subito, durissimo, è arrivato il commento dell’europarlamentare veronese, vicesegretario federale della Lega Nord, Lorenzo Fontana: «Non può esistere che cittadini onesti, che magari stanno lavorando, siano bloccati da una manifestazione non autorizzata inscenata da finti profughi: chiediamo che gli immigrati responsabili delle proteste di questa mattina siano denunciati e immediatamente rimpatriati in Africa, a spese loro».

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, donati dagli Alpini di Novaglie tapis roulant e cyclette al reparto Fibrosi cistica di Borgo Trento

massimo

Legnago, sul Salieri cala la scure dello spoil system Longhiano: una poltrona per Shahine?

massimo

San Bonifacio, Soave ha nominato la giunta: Turri è vicesindaco

massimo

Caso caporalato nel Basso Veronese, Mirandola (Uila): «Una macchia sulla produzione agricola veronese»

massimo

Caso di caporalato nella Bassa, la Cgil: «Caporali stranieri ma le aziende sono Veronesi»

massimo

Nuovo caso di caporalato nel Basso Veronese: 33 indiani sfruttati come schiavi nella campagne da due connazionali

massimo