-3.6 C
Verona
19 Gennaio 2021
Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora Verona città

Verona, scippa una ragazza e picchia l’amica che cercava di fermarlo: arrestato dalla Polizia

Due ragazze sono state aggredire l’altra notte a Veronetta da un uomo,  C.M., con diversi precedenti, che è stato poi subito arrestato dagli agenti delle Volanti della Questura.

Tutto inizia intorno alle 2,30 del 5 luglio, quando una volante della Questura, transitando per via San Nazaro, viene stata fermata da un gruppo di ragazze, visibilmente agitate, che hanno spiegato agli agenti di essere appena state vittima, una del furto di alcune banconote (per un valore complessivo di 60 euro) e, un’altra di un’aggressione ad opera dello stesso uomo. Le ragazze hanno fornito agli operatori una dettagliata descrizione del malvivente, oltre ad una foto dello stesso, scattata da una di loro proprio nel momento in cui, avvicinato il ladro nel tentativo di recuperare il denaro sottratto, quest’ultimo ha sferrato ad una delle amiche un pugno in pieno volto.

Grazie alla fotografia e all’accuratezza della descrizione, gli operatori sono riusciti nel giro di pochi minuti a rintracciare il sospettato il quale, alla richiesta dei poliziotti, ha svuotato le tasche solo parzialmente, facendo finta di non aver nulla da nascondere. Gli agenti si sono accorti però che l’uomo ha tentato di occultare il contenuto di un’altra tasca, e proprio lì hanno rinvenuto le banconote scippate poco prima ad una delle ragazze.

Nel frattempo, la ragazza colpita dal pugno dell’aggressore, accusando dolore al volto, è stata accompagnata al Pronto Soccorso, dove è stata refertata con una prognosi di cinque giorni. Il reo, invece, che vanta un lungo curriculum criminale per numerosi delitti di furto, estorsione e ricettazione, è stato arrestato per furto con strappo, denunciato per lesioni personali e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria, che l’ha convocato per il giudizio direttissimo questa mattina, lunedì 6 luglio. Il giudice ne ha convalidato l’arresto e disposto la custodia cautelare in carcere.

Articoli Correlati

Roverè Veronese, anziano muore nel rogo della sua abitazione

massimo

Cerea, chiuso un bar dai carabinieri trovato a servire bevande a clienti che vi si trattenevano

massimo

Scuola, ricorso al Tar del Veneto da parte di 17 genitori contro l’ordinanza di Zaia

massimo

Verona, la Lega affida a Comencini la segreteria cittadina in vista delle elezioni per il sindaco

massimo

Consiglio Provinciale: si dimette Simeoni, al suo posto il sindaco Cubico

massimo

Verona, l’Istituto anziani fa causa ai dipendenti chiedendo la restituzione di 10 anni di contratto aziendale

massimo