23.1 C
Verona
11 Agosto 2022
Cronaca In evidenza ultimaora

Verona, Scuola di Polizia e Parco Natura Viva hanno portato doni ai bimbi dell’ospedale di Borgo Trento

Anche quest’anno Santa Lucia non ha mancato di fare visita ai bimbi che soffrono e che non potranno trascorrere le festività nella propria casa: doni e favole speciali sono giunte ieri pomeriggio direttamente al reparto di neuropsichiatria infantile dell’ospedale della Donna e del Bambino di Borgo Trento, recapitati da una delegazione composta dalle educatrici del Parco Natura Viva di Bussolengo e dagli allievi agenti della Scuola di Polizia di Peschiera del Garda. A loro quest’anno si è unita anche la sezione di Verona Est del Rotary Club, guidata dal suo presidente, e primario dell’ospedale, Umberto Tedeschi, accompagnato dal vicepresidente Franco Ghinato.

Ai bimbi ricoverati sono stati donati libri che il pubblico aveva consegnato al Parco Natura Viva in occasione della Giornata Internazionale dei Diritti dei Bambini e volumetti offerti dalla libreria “Jolly” di Verona, ai quali le insegnanti ora potranno attingere per fare lezione ai piccoli pazienti di lunga degenza. A scaldare il pomeriggio poi non sono mancati i peluche, ambasciatori delle specie del Parco Natura Viva, mentre i poliziotti capitanati dal direttore della Scuola di Peschiera Gianpaolo Trevisi hanno riservato doni speciali e caramelle, raccontando anche qualche aneddoto della “vita da poliziotto” di Cot, il cucciolo di Golden Retriever che ormai da un anno è la mascotte della Scuola.

Condividi con:

Articoli Correlati

Contaminazione da Pfas, Cristina Guarda (EV): «Negli Usa sempre più pressioni per uno screening esteso»  

massimo

Aipo, fase di ispessimento delle olive

massimo

Finanza, “Banche Venete Riunite” chiude la semestrale con l’utile a 5,1 milioni. Iselle nuovo direttore generale

massimo

Politiche 2022, ““+Europa Verona”: «Calenda non rispetta i patti, per questo abbiamo rotto con lui»

massimo

S. Bonifacio, ventenne segregata per giorni in un capannone abbandonato: fugge e fa arrestare l’aguzzino

massimo

Trasporti, l’europarlamentare veronese Borchia (Lega) attacca sulle nuove restrizioni al traffico al Brennero

massimo